Cagliari: un pomeriggio all’insegna del noir psicologico

Sabato 18 gennaio alle ore 18, alla Libreria Murru in via Machiavelli 42/F a Cagliari sarà presentato il romanzo “Il volo della libellula”. Sarà presente l’autrice Maria Lidia Petrulli, intervistata da Marina Piras

di Antonio Tore

Su Meetale Maria Lidia Petrulli dichiarò: “Non mi definisco un’autrice ma scrivo da molto tempo, oltre a vecchie pubblicazioni che risalgono dal 2002 in poi, tutte disponibili anche in ebook, ho scritto la trilogia fra fantasy e fantascienza “Il Volto Segreto di Gaia” e i primi due volumi della saga per giovani lettori “Emilie Sanslieu”.

Scrivere mi piace, a volte dico “lascio perdere”, ma poi le storie cominciano ad affollarsi nuovamente nella mia testa e tocca metterle su carta. Quando scrivo mi diverto, creare situazioni, intrichi e personaggi mi trasporta nel mio mondo e non vedo il tempo passare.
Sono anche una grande viaggiatrice, preferisco in solitario ma non disdegno la compagnia. Mi piace partire alla scoperta di persone e paesaggi, assaporare le emozioni, focalizzando immagini che poi vanno a finire nelle mie storie.

Maria Lidia Petrulli nasce  a Roma, da papà calabrese e mamma siciliana. Da piccola viene a vivere in Sardegna, ove risiede tutt’ora.

Rimane a lungo indecisa se studiare lingue o giornalismo, grazie alle mille letture che fa.

Sempre in virtù delle letture sull’argomento che le hanno fatto scaturire un reale interesse per la materia, decide di laurearsi come medico psichiatra e psicoterapeuta.

Appassionata di storia e mitologia celtica e medievale, di viaggi e di persone, di cani.

Sabato alle 18, alla libreria Murru, sarà l’occasione per conoscere meglio la scrittrice, vincitrice di alcuni premi nazionali,  autrice di diverse opere che hanno riscosso vasto successo nel panorama sardo e non solo ed arricchisce il numero di donne isolane che hanno conquistato il mercato con i loro scritti.

Bibliografia

“Viaggio ad Avalon”, Pietro Chegai editore, Firenze, 2002

“Fara e il suo Cappello”, Il Foglio Letterario Ed., 2009

“La Realtà e il suo Enigma”, 0111Edizioni, 2009

“Il Buio Oltre Lo Specchio”, 0111 Edizioni, 2010

“La trilogia Il Volto Segreto di Gaia, (La Cerca, L’Equilibrio e la Luce, Ritorno Al Mondo Azzurro)” Edizioni Il Ciliegio, 2013/15/15

“Emilie Sanslieu”, Edizioni Il Ciliegio, novembre 2014

“Emilie Sanslieu Nella Costellazione del Drago” – Edizioni Il Ciliegio – settembre 2016

Classificata tra i 10 finalisti del concorso letterario Linguaggi NeoKulturali 2013 con il romanzo “Il Collezionista di Clessidre” (allora il titolo era “Le chiavi del tempo”), Il Seme Bianco Editore, ottobre 2018

2 classificata al premio letterario Città di Dolianova 2014, con la raccolta “Frammenti Dimenticati”)

1 classificata premio Il Litorale 2015 col racconto “La bambina che voleva essere trasparente” (pubblicata in un’antologia personale con lo stesso titolo da edizioni Helicon, come premio del concorso letterario)

“Sotto Le Colline d’Irlanda”, Edizioni della Goccia, luglio 2017

Classificata fra i sei finalisti del concorso Kobo Writing Life 2017, sezione inediti, Con “Il Volo Della Libellula”.

Scheda del libro

Amélie, restauratrice dal singolare talento, inizia a soffrire di ipocondria e attacchi di panico dopo aver affrontato il primo momento difficile della sua carriera. Vive da due anni a Firenze, dove ha il coraggio di percorrere un solo tratto di strada, quello fra casa sua e il luogo di lavoro. Alberto è un avvocato, tanto altezzoso quanto insoddisfatto, che lavora malvolentieri in una biblioteca per avere un po’ di indipendenza economica. Giulia, la sua fidanzata, insicura e timorosa, è un ingegnere alle prese con importanti scelte professionali, che potrebbero finalmente dare uno scossone alla sua carriera e alla sua vita. Vittima della frustrazione e della gelosia del suo compagno, riesce a malapena a prendere una decisione. Quando Alberto trova in biblioteca un libriccino estremamente datato, legato alla figura di Leonardo da Vinci e al suo ultimo capolavoro, il San Giovanni Battista, le tre storie convergono, sviluppandosi all’interno di un giallo psicologico che non si svelerà fino alle ultime, imprevedibili, battute finali, e rivelando ai protagonisti importanti verità sulla vita e sul suo naturale percorso.