Di nuovo fatali gli ultimi minuti: Cagliari-Parma 2-2

Due volte in vantaggio, la squadra di Maran si è fatta raggiungere in pieno recupero dal Parma. Debutto per il nuovo acquisto Paloschi. Nainggolan e Nandez ancora tra i migliori

di Antonio Tore

Ancora una volta sono stati fatali i minuti di recupero che hanno privato i rossoblù di una vittoria che sarebbe stata meritata, se non altro per il numero di occasioni create.

Joao Pedro, che con un altra marcatura, incrementa il proprio bottino di gol, ha avuto l’occasione per raddoppiare, ma ha sbagliato completamente il tiro dal dischetto del rigore, mettendo a lato il pallone.

Altre occasioni capitate sui piedi di Simeone, Nandez, Nainggolan, Cigarini e, sul finire, Faragò, sono state neutralizzate dall’ex portiere del Cagliari Colombi, questa volta a difesa del Parma.

Il risultato sembrava in porto, quando un errore di piazzamento di Klavan, in pieno recupero, ha liberato al tiro Cornelius che ha comodamente depositato il pallone alle spalle dell’incolpevole Cragno (mai impensierito seriamente durante la partita).

Un’altra beffa, dopo quella subita con la Lazio, ma la squadra deve impegnarsi a realizzare le tante occasioni che crea.

Domenica sarà battaglia contro il Genoa, squadra alle prese con una problematica salvezza che, c’è da giurare, lotterà con il coltello in mezzo ai denti su ogni pallone. Al Cagliari il compito di dimenticare subito la beffa di ieri e di calarsi nella bolgia di Marassi, per continuare la striscia positiva di risultati e sperare di restare a lungo nella zona alta della classifica.

(Foto dal sito del Cagliari Calcio)