VIDEO| Preistoria e Storia di Sardegna: Le “Tombe dei Giganti”, veri templi-mausolei nuragici senza eguali 

Le Tombe dei Giganti sono sepolture collettive appartenenti dell’età nuragica del II millennio a.C. Sono  presenti in tutta la Sardegna con prevalenza nella zona centrale, ne sono state censite circa 800,  Il nome è  nato  dalla fantasia popolare che immaginava, data la loro lunghezza,  che quei sepolcri fossero l’ultima dimora di giganti. Sono invece sepolcri plurimi dove trovavano posto decine di defunti. Guardate il documentario di Sergio Atzeni

di Sergio Atzeni

Le Tombe dei Giganti sono particolari templi-sepolcro e consistono in  una camera  funeraria lunga sino a 30 metri e alta sino a 3 metri.

La parte frontale della struttura è a  semicerchio, quasi a simboleggiare le corna di un toro, e nelle tombe più antiche, quelle dolmeniche,   al centro del semicerchio era  posizionata una stele  da qui il nome di “Tombe a Stele Centinata”,  alta in alcuni casi fino a 4 metri.