Covid-19: nuova ordinanza del Presidente Solinas

Nuove disposizioni in via di emanazione da parte del presidente della Regione Christian Solinas su alcuni ampliamenti delle aperture in Sardegna

di Antonio Tore

In una conferenza stampa, il presidente della Regione ha annunciato una nuova ordinanza che fa seguito alle disposizioni emanate con l’ultimo DPCM nazionale in materia di contenimento del contagio da Coronavirus. L’ordinanza sarà emanata e pubblicata nella serata sul Buras regionale.

Solinas ha annunciato le seguenti misure, che, comunque, saranno più specifiche dopo la pubblicazione, dopo aver evidenziato che, in ogni caso, dovranno essere rispettate le distanze di sicurezza e le misure di protezioni personali. Le stesse hanno decorrenza dal 4 maggio:

  • Sarà consentito l’accesso ai parchi, giardini e spazi pubblici dalle ore 8 alle ore 20. E’ demandato alle disposizioni e controllo dei Sindaci che potranno disporre anche contingentamenti degli ingressi;
  • Sarà possibile svolgere attività motoria e sport individuali anche oltre i 200 metri dal proprio domicilio;
  • Sono consentiti allenamenti individuali, anche in centri sportivi di proprietà, delle società professionistiche;
  • E’ consentita la cura, allevamento di animali e loro toilettatura, nonchè la possibilità di effettuare la tosatura degli ovini;
  • Sono permessi gli spostamenti all’interno della regione di nuclei familiari per la cura e manutenzione dell seconde case;
  • E’ consentito lo spostamento all’interno del territorio regionale per l’attività di manutenzione delle imbarcazioni:
  • Possono essere svolte le attività di cura e manutenzione aree verdi, anche in funzione delle opere necessarie per la prevenzione degli incendi;
  • Sarà possibile la vendita di cibi da asporto, di materiali per l’edilizia, di vendita di piante, sementi, abbigliamento e giochi per bambini;
  • Può essere ripresa l’attività delle agenzie immobiliari, automobilistiche, l’esercizio della pesca sportiva e le attività di edilizia in generale.

Sulla base dell’andamento della curva epidemiologica, basata sul parametro RT (che dovrà essere pari a zero o inferiore a 0,5) i Sindaci potranno, con decorrenza dall’11 maggio,  autorizzare la ripresa delle attività legate ai servizi alla persona (parrucchieri, estetiste, ecc.) con la raccomandazione che vengano usati prodotti, asciugamani, teli e camici monouso, sempre con adeguato distanziamento delle persone e con orari che possano permettere un idoneo distanziamento tra le persone.

Sempre dall’11 maggio i proprietari degli stabilimenti balneari potranno iniziare le attività di manutenzione  degli stessi, senza che possa essere effettuato alcun ampliamento o modifica del manufatto.

Sono state prorogate le misure di controllo nei porti e aeroporti delle persone che arrivano in Sardegna.

E’ stato autorizzato lo svolgimento delle funzioni religiose, con il coinvolgimento dei Vescovi per fornire le disposizioni alle singole chiese sul necessario distanziamento dei fedeli che, in ogni caso, dovranno essere dotati delle misure personali di protezione.

Infine, l’ordinanza, attribuirà ai Sindaci la facoltà di riaprire i cimiteri, con criteri sempre selettivi sul numero di persone che potranno accedere agli spazi.