Quartu Sant’Elena: fino al 15 maggio le domande per il sostegno alle famiglie

Misure straordinarie e urgenti del Comune di Quartu Sant’Elena a sostegno delle famiglie per fronteggiare l’emergenza economico – sociale derivante dalla pandemia SARS-CO V2

di Antonio Tore

Sarà possibile fino al 15 maggio 2020 alle ore 14:00 la presentazione delle domande a sostegno delle famiglie da parte dei soggetti interessati, che  potranno richiedere il beneficio delle misure di cui alla Legge Regionale n. 12 dell’8 Aprile 2020.

1. Requisiti di ammissione
Possono fare richiesta i nuclei familiari residenti e domiciliati nel Comune alla data del 23.02.2020:
a) i cui componenti siano (almeno una condizione):
• lavoratori dipendenti o autonomi che abbiano subito una sospensione o una riduzione di attività lavorativa per eventi riconducibili all’emergenza epidemiologica da Covid-19 e i cui datori di lavoro non abbiano acceduto alle forme di integrazione salariale o vi siano transitati a seguito del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18;
• lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa iscritti alla gestione separata di categorie economiche la cui attività è stata sospesa o ridotta a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19;
• titolari di partite IVA, ovvero soci di società iscritti alla gestione dell’assicurazione generale obbligatoria (AGO) di categorie economiche la cui attività è stata sospesa o ridotta a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19;
• collaboratori di imprese familiari di categorie economiche la cui attività è stata sospesa o ridotta a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19;
• privi di reddito di lavoro o di impresa alla data del 23 febbraio 2020.

b) con reddito inferiore a € 800,00 mensile netti relativamente al periodo 23-02-2020/23-04- 2020.

2. Cause di esclusione
Non beneficiano dell’indennità i nuclei familiari composti fino a tre persone nei quali almeno un componente percepisca una pensione o un reddito mensile derivante da lavoro dipendente o da attività lavorativa non sospesa o non ridotta per eventi riconducibili all’emergenza epidemiologica da Covid-19, il cui importo sia uguale o superiore a euro 800,00, alla data di presentazione della domanda.

3. Criteri di concessione delle indennità
Le indennità saranno erogate secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, rilevate dal sistema informatico, fino ad esaurimento delle risorse. L’analisi verrà condotta per nuclei familiari e non per individui, sulla base delle informazioni già note agli uffici comunali e della autocertificazione di cui al successivo articolo 6.
Il Comune procede contestualmente all’analisi del fabbisogno che sarà realizzata dagli uffici comunali.

COMUNE DI QUARTU SANT’ELENA – QUARTU SANT’ALENI
Città metropolitana di Cagliari

4. Indennità spettanti
L’indennità è cumulabile con altre forme di sostegno al reddito, anche connesso all’emergenza epidemiologica da Covid-19, fino alla concorrenza di 800 euro al mese per le famiglie fino a tre componenti. Per ogni componente ulteriore sono concessi euro 100.

5. Modalità di erogazione e fruizione delle provvidenze
Le provvidenze saranno erogate tramite:
– carte prepagate con IBAN intestato o cointestato esclusivamente al richiedente;
– bonifico su conto corrente intestato o cointestato esclusivamente al richiedente;
Coloro che al momento della presentazione della domanda on line non dispongano del codice IBAN potranno comunque presentare la domanda. Gli stessi riceveranno successivamente un sms o una mail con le indicazioni necessarie per l’integrazione della domanda con l’inserimento dell’IBAN. Tale integrazione potrà effettuarsi dopo la scadenza del termine per la presentazione delle domande.
Non potranno essere accreditate le somme nei libretti postali anche se forniti di IBAN.

6. Modalità di presentazione della domanda di accesso alle provvidenze
L’istanza potrà essere presentata da un solo componente per nucleo familiare, coincidente con il soggetto intestatario e/o cointestatario dell’IBAN indicato per i pagamenti.
La domanda di accesso alle indennità avviene sotto forma di AUTOCERTIFICAZIONE e costituisce attestazione di veridicità delle dichiarazioni contenute.
L’autocertificazione dovrà essere presentata, unitamente al documento di identità del richiedente, tramite portale telematico accedendo ad apposito link disponibile nel sito istituzionale www.comune.quartusantelena.ca.it.
Il modulo di richiesta dovrà pertanto essere compilato esclusivamente online, attraverso il portale telematico sopra indicato.
Il cittadino, eseguito l’accesso, dovrà compilare, anche tramite l’utilizzo di uno smartphone, una serie di campi seguendo la procedura guidata che gli consentirà di caricare e trasmettere il modulo di domanda.
È necessario che il richiedente, prima di procedere alla compilazione della domanda online, abbia a disposizione tutti i dati necessari per la compilazione della stessa, ovvero:
• numero di telefono cellulare del dichiarante;
• estremi del documento di identità del dichiarante;
• codici fiscali di tutti i componenti il nucleo familiare compresi i domiciliati;
• importi dei redditi percepiti nel bimestre 23.02.2020 – 23.04.2020;
• importi dei contributi erogati a sostegno del reddito (Reddito o pensione di cittadinanza, indennità di disoccupazione varie, Reis e Rei, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, contributi economici comunali, assegno mantenimento coniuge e figli, indennità invalidità civile, APE, contributi canoni locazione L. 431/98) percepiti nel bimestre 23.02.2020 – 23.04.2020;
• codice IBAN ESCLUSIVAMENTE del dichiarante;
• indirizzo di posta elettronica a cui verrà inoltrata la conferma di avvenuta ricezione.
Nel caso di errori nella compilazione e presentazione della domanda on line, sarà possibile compilare e presentare una nuova domanda entro il termine di scadenza stabilito. In tal caso sarà considerata valida l’ultima domanda presentata con la relativa data e ora di presentazione.
Una volta compilata la domanda, questa dovrà essere firmata digitalmente e allegata. Nel caso in cui il cittadino non fosse in grado di firmare digitalmente la domanda, questa può essere stampata e firmata in modo autografo, anche apponendo la firma autografa alla copia del documento di identità. La domanda firmata o il documento di identità con la firma deve poi essere allegata.
Nel caso in cui il cittadino non disponga di strumenti informatici o di uno smartphone per la compilazione della domanda o anche solo per la stampa della domanda compilata, potrà
rivolgersi o contattare tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle 15,30 alle 18,00 il CALL CENTER dedicato al numero 070/4560176.
Sarà allestito presso la sede comunale di Via Eligio Porcu uno sportello dedicato presso il quale, previo appuntamento gestito dal Call Center, sarà possibile esclusivamente sottoscrivere la modulistica stampata e compilata con l’ausilio del Call Center.
Non saranno prese in considerazione le domande presentate anteriormente al 28 aprile 2020 e comunque in forma diversa da quella prevista dal presente avviso attraverso l’apposita piattaforma on line.
Chiunque avesse già presentato domanda anteriormente al 28 aprile 2020 e comunque in forma diversa da quella prevista nel presente avviso, dovrà pertanto obbligatoriamente ripresentarla, non potendosi tener conto, ad alcun effetto, della precedente domanda.

7. Controlli
Il Comune effettuerà i dovuti controlli, anche a campione, circa la veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese ai fini dell’accesso alle provvidenze, anche richiedendo la produzione di specifiche attestazioni.
Si ricorda che, a norma degli artt. 75 e 76 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e successive modificazioni ed integrazioni, chi rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del Codice Penale e delle leggi speciali in materia e decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, compreso il recupero delle somme indebitamente erogate.

8. Responsabile del Procedimento
Il Responsabile del Procedimento è la Rag. Patrizia Contini – e-mail: p.contini @comune.quartusantelena.ca.it.

9. Pubblicità
Il presente avviso sarà pubblicato unitamente a tutta la documentazione utile all’Albo Pretorio del Comune di Quartu Sant’Elena e nella home page del sito istituzionale.

10. Informativa sul trattamento dei dati personali REG. UE N° 679/2016
Il Comune di Quartu Sant’Elena, in qualità di titolare del trattamento, tratterà i dati personali conferiti con modalità prevalentemente informatiche e telematiche, per l’esecuzione dei propri compiti di interesse pubblico o comunque connessi all’esercizio dei propri pubblici poteri, ivi incluse le finalità di archiviazione, di ricerca storica e di analisi per scopi statistici. I dati saranno trattati per tutto il tempo necessario alla conclusione del procedimento-processo o allo svolgimento del servizio-attività richiesta e, successivamente alla conclusione del procedimento-processo o cessazione del servizio attività, i dati saranno conservati in conformità alle norme sulla conservazione della documentazione amministrativa.
I dati saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori del titolare e potranno essere comunicati ai soggetti espressamente designati come responsabili del trattamento.
Al di fuori di queste ipotesi i dati non saranno comunicati a terzi né diffusi, se non nei casi specificamente previsti dal diritto nazionale o dell’Unione europea.
Gli interessati hanno il diritto di chiedere al titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e seguenti del RGPD).

Gli interessati, ricorrendone i presupposti, hanno, altresì, il diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo (Garante della Privacy) secondo le procedure previste.

Per informazioni e assistenza si può contattare il CALL CENTER dedicato, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle 15,30 alle 18,00  al numero 070/4560176.