Cagliari, in via della Pineta nuovo manto stradale e pista ciclabile

Presentati dal Sindaco Paolo Truzzu e dall’Assessore Alessio Mereu i dettagli dell’intervento che prenderà il via giovedì 14 maggio 2020

di Antonio Tore

Un nuovo manto stradale (che non era inserito nel progetto originario), una pista ciclabile che avrà, su un unico lato, il doppio senso di circolazione, una serie di attraversamenti rialzati, il tutto condito dal mantenimento dei parcheggi per chi abita nella zona e chi ha necessità di andarci per esigenze commerciali.

Si rifarà il look a partire da domani, giovedì 14 maggio 2020, via Della Pineta dove, a seguito del confronto con residenti e commercianti della zona, verrà aperto un cantiere che, rispetto al progetto originario, ha subito qualche modifica.

I dettagli dell’intervento sono stati illustrati dal Sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu che nella mattina di oggi, mercoledì 13 maggio 2020, ha incontrato, affiancato dal suo Assessore alla Mobilità, Alessio Mereu, la stampa nel piazzale del Palazzo Civico di via Roma.

“Abbiamo corretto l’intervento – ha spiegato il primo cittadino – per limitare l’impatto della perdita dei parcheggi che la creazione della pista ciclabile avrebbe portato. Dovevamo, infatti, garantire la coesistenza di chi vuole andare in bicicletta con le esigenze di sosta di chi abita o lavora in quella zona. Non era semplice per la conformazione della strada e allora abbiamo puntato, tra gli altri interventi, sull’allargamento della “zona 30” per salvare i parcheggi”.

La situazione del traffico è, infatti, in continuo cambiamento perché dopo la chiusura totale e la riduzione degli ingressi in città, il lento ritorno alla normalità potrebbe creare qualche disagio. “Prima del blocco – la conferma di Paolo Truzzu – a Cagliari entravano ogni giorno circa 166.000 auto e avevamo circa 126.000 persone trasportate dai mezzi CTM. Nel picco di minor mobilità, siamo scesi a 40.000 auto e 10.000 persone sui bus. Ora, con la Fase 2, abbiamo già registrato una crescita di ingressi in macchina, saliti a circa 100.000 ma considerato che sui mezzi pubblici, per le limitazioni di Legge, non possiamo ospitare più tante persone, si rischia un problema di incremento del traffico veicolare. Ecco perché servirà favorire la mobilità alternativa”.

A scendere nei particolari dell’intervento è stato l’Assessore Alessio Mereu: “Abbiamo esteso la “Zona 30” da via Pessina a Piazza Maxia e partirà subito il cantiere per il rifacimento del manto stradale che durerà due o tre giorni. Saranno dei lavori fatti a step e quindi ridurremo al minimo i disagi anche se per i prossimi giorni consigliamo dei percorsi alternativi. Poi passeremo alla pista ciclabile e questi lavori ci permetteranno comunque di salvare i parcheggi, soprattutto nella Piazza Maxia. Ma spostando la pista da via Rockefeller a via Pessagno, potremo salvare anche gli stalli della prima. In questo modo siamo riusciti a venire incontro alle esigenze dei cittadini e in successivo momento faremo delle modifiche alla viabilità per garantire la sicurezza e lo scorrimento del traffico”.