Decreto Legge Rilancio: alcune delle linee guida

redazione

La Lega delle Autonomie Locali ha predisposto una serie di schede per riepilogare alcune delle misure del Decreto Legge governativo chiamato Rilancio.

Tra le misure adottate, la ALI (Autonomie Locali Italiane) mette in evidenza le novità previste nella manovra e inserite nel DL, quali, ad esempio:

  • Reddito di emergenza: spettano da 400 a 800 euro e spetta a nuclei familiari con determinate requisiti patrimoniali; la domanda va presentata all’Inps.
  • Sono previsti aiuti pubblici per il pagamento dei salari e bloccare i licenziamenti.
  • Proroga della Cassa Integrazione Guadagni fino al 31 agosto, prorogabile fino al 31 ottobre.
  • Bonus lavoratori autonomi.
  • Bonus detrazioni famiglie con misure per le famiglie
  • Smart working per genitori lavoratori dipendenti.
  • Rimborso per abbonamenti bus-metro-treni.
  • Misure per le imprese: eco e sisma bonus.
  • Fondo emergenze imprese, istituzioni culturali, editoria, turismo.
  • Contributi a fondo perduto.
  • Credito di imposta per gli affitti alle PMI.
  • Credito di imposta per le spese di messa in sicurezza.
  • Sconto sulle bollette per tre mesi per le PMI.
  • Le scadenze fiscali sono state spostate al 16 settembre.
  • Abolita la prima rata IMU sulle attività alberghiere.
  • Tosap bloccata fino a ottobre.
  • Misure per la scuola.
  • Misure per gli Enti Locali.

I particolari delle schede riepilogative nel link di seguito allegato

DL-RILANCIO_REV5