L’assessore Sorgia al primo Forum delle Città Costiere del Mediterraneo

Al centro dell’incontro di giovedì 21 maggio, strategie per il rilancio dello sviluppo litoraneo dopo l’alleggerimento delle misure di quarantena da Covid-19

di Antonio Tore

L’assessore alle Attività produttive, Turismo e Sviluppo del territorio, Alessandro Sorgia, su invito dell’Ambasciata d’Israele in Italia e del Comune di Ashdod, parteciperà al primo Forum in video conferenza teso alla costituzione di un Network di Città Costiere del Mediterraneo.

La città di Ashdod è il fulcro di un’area metropolitana forte di 250.000 abitanti, con un grande porto industriale, attività nella ricerca e sviluppo e forte nel turismo e in diverse attività economiche e culturali. Su di essa gravita una linea di oltre 11 Km di spiagge che hanno ricevuto l’attestazione della Bandiera blu, sia per la pulizia e la salubrità, che per i servizi avanzati a favore di turisti e bagnanti.

Come Cagliari, anche il centro israeliano sta affrontando i problemi della fruizione dei litorali, dopo che sono state riaperte a seguito del forte contenimento del Coronavirus e l’alleggerimento delle misure di quarantena, che fanno prevedere un forte afflusso di persone in spiaggia e nei servizi adiacenti.

Queste le premesse su cui si snoderà il primo confronto, lo scambio di opinioni ed esperienze delle città che in videoconferenza parteciperanno al Forum in programma per la mattinata di domani, giovedì 21 maggio 2020, e che vede Cagliari fra le principali interlocutrici.

In prospettiva di un progetto per il rilancio del Poetto e del tessuto produttivo cittadino, da elaborare sulla base degli incontri che l’assessore Sorgia sta portando avanti con operatori locali, utenti ed esperti del settore, anche l’idea di una collaborazione stabile con il Comune di Ashdod e l’opportunità di coinvolgere il Porto e nuove tecnologie.