Cagliari, riaprono lunedì 1 giugno i Beni Culturali della città

Dalla Passeggiata Coperta alla Galleria dello Sperone passando per la Villa di Tigellio, la Grotta della Vipera e la Cripta di Santa Restituta: riapriranno a partire da lunedì 1 giugno 2020 i Beni Culturali di Cagliari

di Antonio Tore

I siti gestiti dall’Assessorato alla Cultura del Comune saranno visitabili dal lunedì alla domenica, la mattina dalle 10 alle 14 e il pomeriggio dalle 15 alle 19.

Dal 12 giugno aprirà le porta ai visitatori il Palazzo di Città con una importante esposizione di immagini scattate dal fotografo statunitense Steve McCurry, mentre a breve riapriranno anche il Museo d’Arte Siamese Stefano Cardu, l’Anfiteatro Romano e la Torre Campanaria della Cattedrale.

L’offerta culturale è stata, comunque, garantita anche durante i quasi tre mesi di chiusura al pubblico dovuto alle restrizioni imposte dalla pandemia di Covid-19, durante la quale i Beni Culturali e i Musei Civici della hanno intensificato la loro presenza sui social proponendo un palinsesto giornaliero fatto di contenuti multimediali specialistici e dirette online.

Grazie al progetto #RESTIAMOACASA è stata creata una rete tra tutti gli spazi facenti capo all’Assessorato Comunale alla Cultura: i Beni Culturali, i Musei Civici, il Lazzaretto, il Ghetto degli Ebrei, il Castello di San Michele, il Bibliobus, il Sistema Bibliotecario Comunale e la MEM.

Per quanto riguarda le visite, per fare in modo che vengano svolte in assolute tranquillità sono stati predisposti dei protocolli di sicurezza finalizzati al contenimento e alla prevenzione. Verrà favorito l’ingresso tramite prenotazione e la visita verrà riservata ad un numero limitato di visitatori al fine di garantire il necessario distanziamento interpersonale. La prenotazione verrà fatta per fasce orarie al fine di garantire dei tempi di attesa ridotti rispetto ad una vista senza prenotazione.

L’accesso alla biglietteria è riservato ad una sola persona per volta. Gli altri visitatori dovranno attendere il loro turno mantenendo la distanza di sicurezza, secondo le indicazioni fornite dal personale preposto all’accoglienza. Quest’ultimo, una volta effettuato l’accesso, illustrerà all’entrata le nuove regole per la fruizione degli spazi che prevedono tutti i protocolli di sicurezza.

Le prenotazioni potranno essere fatte telefonicamente al numero 366 256 2826 o via e-mail all’indirizzo info@beniculturalicagliari.it