Rubrica: ”Una strada, un personaggio, una Storia” – Cagliari, via Juan Mates

Ogni settimana parleremo di una strada raccontando la storia del personaggio a cui è dedicata. Si potranno scoprire così le persone, molte volte sconosciute, legate alla storia della Sardegna o Italiana tramite la loro biografia.

di Annalisa Pirastu

Via Juan Mates è una traversa che collega via dei Platani e via Guantino Cavallino, nella zona di confine tra Cagliari e Pirri.

Mates nacque nel 1370 a Vilafranca del Penedés, in Catalogna e fu un pittore spagnolo, attivo a Barcellona dal 1391 al 1431.
Mates dipinse il polittico,la pala d’altare costituita da singoli pannelli separati racchiusi da una cornice, tra il 1411 e il 1415, per la cattedrale di Barcellona. Proprio il Retablo di San Martino e di Sant’Ambrogio del polittico, a seguito di un’analisi stilistica, hanno consentito di fare chiarezza su un insieme di dipinti. Alcuni di questi dipinti erano stati catalogati e raggruppati sotto il nome de “Maestro di Penafel”, ma furono in seguito alle indagini, attribuiti a Mates.

Mates fu un esponente di spicco della scuola catalana ai tempi del più famoso Lluís Borrassà, maestro dello stile internazionale gotico. Nel paragone tra Mates e il grande maestro però, i critici lamentano la mancanza di vigore e la forza inventiva nelle opere di Mates.

Tra le opere di Mates si ricordano il Retablo di San Giacomo di Vallesponosa della Cattedrale di Tarragona, la Deposizione nel sepolcro e il Retablo di San Sebastiano, entrambi custoditi a Barcellona. Il Retablo dei due San Giovanni è stato scomposto e lo scomparto centrale si trova a Lugano, nella collezione Thyssen, mentre i pannelli laterali sono al Museo di Castres e a Barcellona.

Il gusto per l’arabesco, la fine eleganza decorativa, e quella che è stata definita una sensibilità talvolta non priva di umorismo, apparentano Mates al Maestro di Roussilion.

La fama di Mates oltrepassò i confini della Spagna e un retablo del pittore si trova anche alla Pinacoteca nazionale di Cagliari (vedi immagine).

Juan Mates morì a Barcellona nel 1431.