Domani a Portoscusco Ritanna Armeni presenta il suo ultimo libro

L’autrice sarà ospite di Liberevento anche mercoledì a Iglesias e giovedì a Carloforte

​redazione

​Dopo il successo della serata inaugurale con lo scrittore e archeologo Valerio Massimo Manfredi, domani, martedì 4 agosto, il festival culturale Liberevento prosegue con la giornalista e saggista Ritanna Armeni, che sarà protagonista delle prossime tre tappe della manifestazione.

Domani l’appuntamento è alle 22 nell’Antica tonnara di Portoscuso dove, in dialogo con la blogger Manuela ZurruArmeni parlerà del suo ultimo libro, dedicato alle donne, “Mara. Una donna del Novecento”, uscito quest’anno per Ponte alle grazie. La serata proseguirà con un concerto del Quartetto K, formazione che propone, rielaborandolo, il repertorio musicale dall’area mittel-europea, russa e balcanica.

Mercoledì 5 agosto alle 22, invece, la scrittrice presenterà il suo ultimo libro nel Chiostro di San Francesco di Iglesias dove a dialogare con lei sarà Manuela Zurru. Chiusura di serata nel segno di “Senza rete tutto quello che avreste voluto sapere sul doppiaggio e non avete mai osato chiedere“, pièce di e con Simeone Latini.

Infine, giovedì 6 agosto alle 20,30 Ritanna Armeni sarà a Carloforte, per un evento organizzato in collaborazione con il festival letterario “L’isola dei libri”.

Il libro. Mara è nata nel 1920 e ha 13 anni quando comincia questa storia. Vive vicino a largo di Torre Argentina. Il papà è bottegaio, la mamma casalinga. Ha un’amica del cuore, Nadia, fascista convinta, che la porta a sentire il Duce a piazza Venezia. Le piace leggere e da grande vorrebbe fare la scrittrice o la giornalista. Tanti sogni e tante speranze la attraversano (…). Il futuro le sembra a portata di mano, sicuro sotto il ritratto del Duce che campeggia nel suo salotto tra le due poltrone. Questo è quello che pensa Mara, e come lei molti altri italiani che accorrono sotto il Suo balcone in piazza Venezia. Fino a che il dubbio comincia a lavorare, a disegnare piccole crepe, ad aprire ferite. Tra il pubblico e il privato la Storia compone tragedie che riscrivono i destini individuali e collettivi, senza eccezioni.

Liberevento è organizzato nel rispetto di tutte le prescrizioni imposte per il contenimento del covid 19. Per partecipare agli incontri è quindi necessario prenotarsi ai numeri:

-Per gli appuntamenti di Iglesias:​ +39 340 6149487

– Per gli appuntamenti di Portoscuso:​ +39 340 5682138

Informazioni: tel. 342.5805156. Mail: liberevento@gmail.com Fb: Festival culturale Liberevento.

Liberevento è organizzato dall’assocazione culturale Contramilonga, dietro la direzione artistica dello scrittore e giornalista Claudio Moica.

Con il contributo di: Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato Pubblica Istruzione, Informazione, Spettacolo e Sport), Fondazione di Sardegna e comuni di Calasetta, Iglesias, Gonnesa, Portoscuso.

 ​