Sardegna nel mondo: visita a San Diego

In viaggio per il mondo: storia, curiosità e ricordi fotografici. San Diego è una città situata nella California meridionale, vicina al confine con il Messico. È la seconda città della California (dopo Los Angeles) per numero di abitanti e l’ottava degli Stati Uniti.

di Antonio Tore

Il nome della città trae ispirazione dal nome dell’imbarcazione di uno dei primi esploratori della zona, lo spagnolo Sebastiàn Vizcaìno. Costui, nato in Estremadura, iniziò la carriera militare durante l’invasione spagnola del Portogallo tra il 1580 e il 1583.  Fu lui che entrò nella baia californiana nel 1602, nel giorno della festa di San Diego de Alcalà e battezzò così il luogo.

San Diego rimase un villaggio senza pretese, con appena qualche centinaio di abitanti, fino al 1867, quando entrò in scena Alonzo E. Horton, speculatore e affarista di San Francisco. Horton riconobbe il potenziale della città come porto e, attraverso alcune creative trattative immobiliari, acquistò 385 ettari di terreni sul mare e li pubblicizzò come la “Nuova Città”.

Nel 1869, la scoperta dell’oro nelle colline a est della città, portò benessere e anche la ferrovia. Ma il frenetico boom delle miniere si esaurì presto, precipitando la nascente cittadina nella depressione e riducendone la popolazione della metà, a circa 2 000 abitanti.

Dopo che San Francisco ospitò nel 1914 la Panama-Pacific International Exposition, San Diego tenne la sua Pacific-California Exposition nel 1915-16, nella speranza di attirare gente e investimenti. Nel tentativo di promuovere un’immagine originale, gli edifici dell’esposizione furono volutamente progettati in un romantico stile spagnolo-messicano. Tutti si affezionarono a questa moda e oggi lo stile mediterraneo, l’architettura in stile missione e la toponomastica spagnola, derivano più da questo che dalla sua reale eredità di piccolo e remoto avamposto coloniale.

Con l’arrivo dell’industria aeronavale, negli anni venti e trenta, l’economia di San Diego ricevette  un grande impulso. Gli introiti stabili provenienti dalle basi della Marina e dell’esercito statunitense aiutarono San Diego a superare la Grande Depressione. Dopo l’attacco di Pearl Harbor il quartier generale della flotta statunitense del Pacifico fu trasferito a San Diego, dando forte espansione alle attività che contribuirono alla trasformazione della città.

San Diego ha un clima mite e piacevole, con temperature medie di 21 gradi centigradi, durante la stagione estiva. In questa zona della California, le correnti fredde provenienti da nord rendono le estati meno afose e umide e gli inverni sono miti e non eccessivamente freddi.

San Diego, oltre a essere uno dei più importanti siti militari statunitensi, è una città che vive per il turismo. Alcune attrazioni sono diventate famose nel mondo per la loro bellezza e la loro grandezza: il Sea World, il San Diego Zoo, il Balboa Park e il Wild Animal Park.

Da La Lolla a Chula Vista, passando per la penisola del Coronado, ci sono km di spiagge che si estendono lungo le coste, animate da numerose strutture per il surf, gli sport acquatici e i divertimenti diurni e notturni.

Nel centro della città si trova il Gaslamp District, un quartiere del Downtown di San Diego, così chiamato  per via dell’uso delle lampade a gas (gas-lamp), molto comuni a San Diego tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo.

Gli altri quartieri storici di San Diego sono il Barrio Logan, Little Italy, Coronado, Chula Vista e La Jolla. Un po’ defilato rispetto al centro città si trova il Balboa Park, una vasta area verde che ospita, tra le altre attrazioni, lo zoo di San Diego, uno dei più importanti ed apprezzati di tutti gli Stati Uniti.

Per quanto riguarda il trasporto pubblico, a San Diego è caratteristico viaggiare in trolley, che sono treni rossi altamente efficienti.

Molti musei ed esposizioni sono presenti nella città.

Il Giardino dell’amicizia giapponese è un’espressione di amicizia tra San Diego e la sua città gemella, Yokohama e illustra due culture,  creando un’esperienza immersiva nella cultura giapponese.

Il Mingei InternationalMuseum mostra le arti della vitaquotidiana attraverso esposizioni  dinamiche e mutevoli di arte popolare, arte e design storici e contemporanei.Il museo alimenta la convinzione che l’arte possa accadere ovunque, in qualsiasi cultura, in qualsiasi luogo, creato da qualsiasi persona.

Il Museum of Photographic Arts è una delle poche istituzioni indipendenti nel paese dedicata alla fotografia, al film e al video.Fondata nel 1983, MOPA affronta costantemente questioni culturali, storiche e sociali attraverso i suoi programmi di apprendimento visivo.Nel marzo 2015, è diventato il primo museo nel sud della California a offrire una politica di ammissione “Pay What You Wish”.I visitatori hanno scelto il prezzo di ingresso con un contributo volontario invece dell’ammissione standard ogni giorno in cui il museo è aperto.

Un centro vibrante per l’apprendimento visivo, la missione di MOPA è quella di ispirare, educare e coinvolgere il più vasto pubblico possibile attraverso la presentazione, la raccolta e la conservazione di fotografia, film e video.Le mostre sono presentate in inglese e spagnolo con opere della collezione del museo di quasi 9.000 immagini e di artisti contemporanei, che rappresentano l’intera storia della fotografia. La biblioteca Edmund L. e Nancy Dubois del museo rafforza la collezione permanente con oltre 24.000 articoli tutti legati alla fotografia.I visitatori possono apprezzare l’allegato della biblioteca situato all’interno delle gallerie del museo.Ospitato all’interno del museo, Joan e Irwin Jacobs Theatre del MOPA ospitano festival cinematografici supportati localmente che esplorano la narrazione visiva mentre incitano al dialogo significativo tra il suo pubblico.

Il museo dell’automobile presenta la storia dell’automobile in modi che coinvolgono i visitatori e le loro esperienze con le automobili.

Mostre irresistibili invocano una reazione viscerale per i visitatori sulle auto che hanno posseduto, amato e guidato.C’è qualcosa per tutti. Oltre alle automobili, il museo presenta una grande mostra di motociclette, cimeli e video che mettono l’esperienza automobilistica in una prospettiva culturale.Il museo è stato fondato dai collezionisti di auto di San Diego nel 1988 e ora è diventato un museo che presenta la cultura automobilistica di tutto il mondo.

La storia della scienza, dello spazio e dell’aviazione si svolge al San Diego Air & Space Museum, il museo aereo e spaziale ufficiale della California.

Affiliato della Smithsonian Institution, il Museo ospita una collezione di velivoli e veicoli spaziali storici provenienti da tutto il mondo, tra cui una replica degna del volo dello “Spirito di St. Louis” di Charles Lindbergh, l’attuale modulo di comando Apollo 9, e l’unico vero satellite GPS in mostra nel mondo.Guarda i manufatti dei fratelli Wright, Charles Lindbergh, Amelia Earhart, Neil Armstrong, Buzz Aldrin, Wally Schirra e altri pionieri dell’aviazione e dello spazio!

Il museo offre anche mostre interattive tra cui simulatori MaxFlight®, capannone d’azione per l’aviazione per bambini, un cinema 3D / 4D, oltre a mostre itineranti dinamiche, pratiche e in continua evoluzione.

Il History Center presenta mostre dinamiche e coinvolgenti che mettono in evidenza ciò che rende unica San Diego e il ruolo emergente della regione nel 21 ° secolo.Serviamo come centro di apprendimento permanente per tutti i membri della nostra comunità, fornendo programmi educativi eccezionali per i bambini delle scuole e programmi popolari per famiglie e adulti.La Biblioteca di ricerca serve residenti, studiosi, studenti e ricercatori in loco e online.Con il suo ricco contenuto storico, materiale archiviato e galleria fotografica online, il nostro sito Web è visitato ogni giorno da oltre 1.500 visitatori distinti.Dal 1955, in collaborazione con l’Università di San Diego, il History Center ha pubblicato il prestigioso Journal of SanDiego History , una delle uniche pubblicazioni accademiche dedicate a un’importante regione metropolitana americana.Dal 2013, il History Center è un affiliato Smithsonian.

Una delle più antiche e grandi organizzazioni storiche della West Coast, il San Diego History Center è una delle uniche istituzioni dedicate al patrimonio di una grande regione metropolitana americana.Il History Center fu fondato nel 1928 dal noto filantropo, uomo d’affari e leader civico George W. Marston, che costruì il Junípero Serra Museum per ospitare la nuova istituzione su Presidio Hill, sede della fondazione di San Diego e della California.Marston regalò il Museo della Serra e la terra adiacente alla Città di San Diego nel 1929. Per oltre sessant’anni, la Serra fu il sito della Historical Society and Research Library.Nel 1982, la Historical Society trasferì le sue collezioni e il suo museo a Balboa Park, mantenendo la Serra come museo ausiliare e centro educativo. Nel 2010, il San Diego History Center è stato formalmente adottato come nome dell’istituzione.

Le mostre recenti hanno messo in mostra l’industria del tonno di San Diego e l’industria regionale della birra artigianale e hanno esplorato la storia e l’impatto dell’esercito americano su San Diego.Le mostre d’arte includono importanti mostre su Charles Reiffel, WPA Depression Era art e paesaggi contemporanei di San Diego.Il museo Balboa Park è stato al centro storico della celebrazione del Centenario 2015, con mostre di tendone per tutto l’anno sull’arte del dottor Seuss;l’Esposizione del 1915;Capolavori, che espongono dipinti mostrati all’Expo del 1915; e un nuovo film documentario, Balboa Park: Jewel of San Diego. Le principali mostre del 2016 sono The Lore behind the Roar!100 Years of the San Diego Zoo,e una mostra completa sul famoso architetto di San Diego, Irving J, Gill.

L’obiettivo del museo di San Diego Mineral and Gem Societies è di aiutare le persone a comprendere e apprezzare meglio minerali, gemme, fossili e arti lapidarie.Il nostro museo si trova nell’edificio Mineral & Gem Society di San Diego adiacente allo Spanish Village Art Center a Balboa Park, San Diego, California.Il museo presenta molti raffinati minerali, gemme, lapidari e fossili provenienti da tutto il mondo.La collezione è stata assemblata negli ultimi 75 anni attraverso acquisti e donazioni.L’entrata al museo è gratuita.

Il mondo reale: sicuramente può essere davvero interessante.Esplora la storia naturale della California meridionale, dal passato al presente, al San Diego Natural History Museum (theNAT). Dai serpenti a sonagli e dagli scarabei che mangiano carne, ai dinosauri e ai fossili, a un pendolo che dimostra che la terra gira, c’è qualcosa per tutti al NAT.I visitatori saranno colpiti dalle mostre uniche e interattive che si estendono su cinque piani.Il museo ospita un teatro a schermo gigante con proiezioni quotidiane di film in 2D e 3D, nonché mostre rotanti che danno vita alla natura.

Le offerte permanenti includono Fossil Mysteries e Coast to Cactus nel sud della California, che insieme fungono da passeggiata attraverso il passato preistorico della regione e il presente biologico.Viaggerai attraverso un periodo di 75 milioni di anni – dal tempo dei dinosauri ai giorni nostri – lungo la strada imparando tutto su questo fantastico posto che chiamiamo casa.Skulls presenta 200 tra i più affascinanti teschi di animali della collezione del museo e Idee straordinarie di gente comune: A History of Citizen Science invita i visitatori a esplorare tesori della sua Biblioteca di ricerca, tra cui libri rari, opere d’arte e documenti storici esposti accanto a piante e animali esemplari.Gli amanti della natura possono anche godere di divertenti programmi per adulti e familiari, tra cui discorsi interessanti ed escursioni guidate gratuite.

Il Veterans Memorial Center, Inc. è stato costituito nel marzo 1989 per creare, mantenere e gestire un’istituzione per onorare e perpetuare i ricordi di tutti gli uomini e le donne che hanno prestato servizio nelle forze armate degli Stati Uniti e nella Marina mercantile di guerra.

Il Veterans Museum di Balboa Park è stato noleggiato per servire cinque categorie di funzioni:

  • Servire come museo che presenta mostre permanenti, rotanti e in visita di cimeli patriottici, militari e relativi alla guerra, manufatti, fotografie e altre opere d’arte.
  • Servire come host di programmi che perpetuano i ricordi di veterani defunti o membri delle forze armate degli Stati Uniti e per confortare i loro sopravvissuti.
  • Servire come sede di programmi per scopi di beneficenza, scientifici, letterari o educativi che promuovono la consapevolezza pubblica riguardo ai sacrifici e ai contributi di uomini e donne che servono e hanno prestato servizio nelle forze armate.
  • Servire come sede di servizi e attività sociali e ricreative per veterani, personale di servizio attivo e pubblico in generale, che sono compatibili con altri scopi del Museo dei Veterani a Balboa Park.
  • Servire come luogo di incontro regolare per molti veterani della regione di San Diego e organizzazioni militari in servizio attivo.

Il sito scelto per l’ubicazione del Museo dei Veterani a Balboa Park era l’ex cappella dell’ospedale navale di San Diego, parte di un complesso di edifici architettonicamente significativi con ricchi legami storici con il patrimonio navale della regione di San Diego.

Affettuosamente chiamato la scatola di gioielli di San Diego per l’arte, il Timken Museum of Art ospita la collezione di importanti maestri europei, l’arte americana del XIX secolo e le icone russe della Fondazione Putnam.La collezione comprende anche l’unico dipinto di Rembrandt esposto al pubblico a San Diego.Questo raffinato museo offre ai visitatori un’esperienza culturale accessibile e arricchente con una bellissima collezione, un ambiente intimo e l’ingresso gratuito perenne.

Il Timken Museum of Art si trova nel cuore dello storico Balboa Park di San Diego.La nostra eccezionale collezione, l’ingresso gratuito, i programmi pubblici e l’educazione artistica collocano il Timken in una posizione unica per servire il pubblico e stimolare l’apprezzamento delle belle arti.Il nostro obiettivo è assistere e arricchire le esperienze di una varietà di pubblico fornendo accesso e interpretazione all’arte in modo educativo, culturale e ricreativo.

GUARDATE IL SERVIZIO FOTOGRAFICO