Il CagIiari strappa un pareggio: col Sassuolo finisce 1-1

Una partita di sofferenza per il nuovo Cagliari di Di Francesco. Nel primo tempo il Sassuolo imperversa sulle fasce, mettendo in difficoltà Faragò e Lykogiannis. Nel secondo tempo Simeone porta in vantaggio i rossoblù, raggiunti a tre minuti dalla fine

di Antonio Tore

Nel primo quarto d’ora di partita, il Sassuolo costruisce almeno sette occasione da gol, anche se Cragno non è stato costretto ad effettuare interventi difficili.

La squadra di De Zerbi è partito a spron battuto, spingendo soprattutto sulle fasce e mettendo in difficoltà Faragò, schierato a destra e Lycogiannis a sinistra, zona in cui operava Berardi.

Di Francesco ha proposto il giovane Caligara a centrocampo, spostando Nandez a supporto di Simeone e Joao Pedro, quest’ultimo spostato largo a sinistra.

Il centrocampo del Cagliari ha sofferto a centrocampo, soprattutto anche per la ottima prestazione di Locatelli, marcato con difficoltà.

Il primo tempo si è esaurito con i reiterati tentativi del Sassuolo, senza, tuttavia, riuscire ad impensierire più di tanto il portiere rossoblù.

Nel secondo tempo, Di Francesco sostituisce Klavan con Pisacane che si sistema al centro della difesa. Il Cagliari comincia a macinare gioco e conquista metri, mentre il Sassuolo, pur mantenendo il pallino del gioco, rallenta il ritmo e favorisce le ripartenze dei rossoblù.

Di Francesco cambia l’assetto del centrocampo, sostituendo prima Caligara con Zappa, spostando Faragò più avanti. E’ poi la volata dell’esordio di Sottil che entra la posto di uno spaesato Marin e di Oliva che sostuisce il solito inesauribile Rog.

Con queste mosse, Nandez può scorrazzare liberamente ed è proprio l’uruguaiano che, al 77°, lancia per Joao Pedro, spostato sul lato sinistro dell’area. Il brasiliano effettua un cross perfetto al centro dell’area piccola e Simeone si trova puntuale per la deviazione di testa in gol, portando il Cagliari in vantaggio.

Dopo pochi secondi, Simeone raddoppia, ma l’arbitro annulla per fuorigioco.

All’87° entrata errata di Pisacane e punizione per il Sassuolo: batte Bourabia e il pallone finisce in rete per il pareggio del Sassuolo.

Nei minuti finali non cambia nulla e le squadre sembrano accontentarsi del pareggio.

Un Cagliari ancora in rodaggio e una squadra in costruzione. In alcuni momenti si vede la mano di Di Francesco che aspetta Godin e, si spera, Naingollan per portare esperienza in una squadra ringiovanita.

(foto dal sito del Cagliari Calcio)