Cagliari: si scaglia contro gli agenti intervenuti per sedare un litigio. Arrestato un 44enne

All’arrivo della polizia l’uomo con un casco in mano, in preda ad un attacco d’ira, urlava contro una donna seduta su un marciapiede

redazione 

Ieri mattina è arrivata una chiamata, tramite linea 113, con la quale si richiedeva l’intervento della Polizia per un litigio fra una coppia durante il quale un uomo era andato in escandescenza inveendo violentemente nei confronti della donna, brandendo nei suoi confronti un casco da motociclista.

Quando l’equipaggio della Squadra Volante è giunto  sul posto, ha trovato l’uomo con ancora in mano il casco che, in preda ad un attacco d’ira, urlava contro una donna seduta su un marciapiede lì vicino, visibilmente agitata e spaventata.

Gli agenti, dopo aver rassicurato e messo in sicurezza la donna, tenendo a distanza l’uomo, evidentemente alterato dallo stato alcolico in cui versava, hanno proceduto ad identificarlo per M. D. 44enne cagliaritano, ben noto alle Forze di Polizia per i suoi precedenti per reati contro il patrimonio e contro la persona.

Nemmeno con l’intervento dei poliziotti l’uomo ha desistito dai suoi atteggiamenti violenti, arrivando a minacciare pesantemente gli operatori. Dopo diversi tentativi di riportarlo alla calma, M, D. si è scagliato contro gli agenti, andando però ad urtare violentemente l’autovettura di servizio, che ha riportato una vistosa ammaccatura. Ne è sfociata una breve colluttazione, in cui il 44enne ha cercato più volte di colpire i poliziotti con gomitate e calci, fino a che non sono riusciti a metterlo in sicurezza a bordo della Volante.

Lo scalmanato  è stato tratto in arresto per i reati di resistenza, violenza, minacce a pubblico ufficiale e danneggiamento di bene pubblico e trattenuto presso le locali camere di sicurezza in attesa dell’udienza direttissima prevista per questa mattina.