Il Cagliari concede il bis e batte 4-2 il Crotone

Partita difficile per i rossoblù che, nonostante un secondo tempo in superiorità numerica, solamente nel finale riescono a domare il Crotone col solito Joao Pedro

di Antonio Tore

Partita spumeggiante e ricca di gol al Sardegna Arena. Di Francesco opta per schierare gli stessi undici che avevano battuto il Torino, mentre Stroppa si avvale della regia dell’ex Cigarini, poi espulso, all’inizio del secondo tempo, per doppia ammonizione.

Partenza positiva del Cagliari, guidato finalmente da un positivo Marin. Tuttavia, dopo alcuni tentativi di Simeone e Joao Pedro, gli ospiti passano in vantaggio al 21° con Messias che anticipa Godin, in difficoltà per tutto l’incontro a causa dell’infortunio subito in settimana.

Dopo appena 4 minuti, il Cagliari pareggia con il primo gol di Lykogiannis, che trasforma una punizione da fuori area e al 35° i rossoblù passano in vantaggio con Simeone che sfrutta un assist di Joao Pedro.

Il Crotone, tuttavia, non si arrende e costringe il Cagliari sulla difensiva, trovando il pareggio al 43° con Molina con un eurogol al volo.

E mentre si pensa a riordinare le idee nell’intervallo, Zappa effettua un cross sul quale è puntuale Sottil (uno dei migliori) con uno stacco di testa. Al termine dei primi 45 minuti, quindi, il Cagliari è in vantaggio su una tosta squadra che, anche se ultima in classifica, non sembra voler fare la vittima sacrificale.

All’inizio del secondo tempo, l’ex Cigarini, decide di fare una cortesia alla squadra rossoblù e stende Joao Pedro: seconda ammonizione sacrosanta ed espulsione per il “professore” che lascia  il Crotone in 10 uomini.

Il Cagliari prova a chiudere la partita con tentativi di Simeone e Nandez (in due occasioni). Ma anche il Crotone tenta le proprie carte e ci vuole un grande  ad evitare il pareggio su tiro di Simy.

Sul finire dell’incontro su un cross dalla sinistra Pavoletti, subentrato a Simeone, stacca di testa indirizzando il pallone verso la porta, ma il portiere Cordaz si oppone. Sul pallone si avventa Joao Pedro che insacca. L’arbitro, prima di convalidare la rete, consulta la Var, convalidando poi il 45° gol del brasiliano in maglia rossoblù.

Il Cagliari, in attesa dei risultati delle altre partite, si arrampica all’11° posto della classifica che consente a Di Francesco di continuare a lavorare sul migliore assetto della squadra che, comunque, ha mostrato segni di crescita importanti. Occorre maggiore attenzione da parte della difesa che ha subito ancora due reti, ma bisogna evidenziare sia la seconda partita positiva da parte di Zappa e le crescita di Lykogiannis, autore anche di un pregevole gol su punizione.

Il prossimo incontro vedrà i rossoblù cagliaritani scendere in campo a Bologna contro i rossoblù di Mihalovic, fermo al momento a 3 punti in classifica e in piena zona retrocessione.  Sarà un’altra battaglia.