Cagliari, concluso il Festival della Scienza: assegnato il Premio Donna di Scienza 2020

Assegnato alla neurobiologa e prorettrice alla ricerca dell’Università degli Studi di Cagliari Micaela Morelli il Premio Donna di Scienza 2020

di Antonio Tore

Il premio, promosso dal Festival Scienza Cagliari, è bandito col patrocinio delle Università degli Studi di Cagliari e di Sassari, dell’INAF – Osservatorio Astronomico di Cagliari, della sezione di Cagliari dell’INFN e dell’Istituto di Neuroscienze del CNR di Cagliari.

Ciascuno di questi soggetti esprime un membro della giuria, giuria della quale fanno parte Carla Romagnino presidente della giuria, la Rettrice Maria Del Zompo per l’Università di Cagliari, Giulia Ceccherelli per l’Università di Sassari, Marta Burgay per l’INAF, Giuseppe Mezzorani per l’INFN, Annalisa Muntoni per il CNR. Per il mondo della scuola fa parte della giuria la dirigente del Liceo Pacinotti di Cagliari, Valentina Savona.

Il premio è nato con la finalità di dare un riconoscimento a ricercatrici, insegnanti, professioniste che abbiano contribuito a dare prestigio alla Sardegna in campo scientifico.

Quest’anno, al Premio Donna di scienza si affianca il Premio Donna di scienza giovani che è assegnato alla più giovane e meritevole tra le ricercatrici cagliaritane aspiranti al Premio. Il Premio è stato elargito, sulla base delle valutazioni fatte dalla giuria del Premio Donna di scienza, dall’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Cagliari che, assieme alla commissione omologa, ha aderito all’invito di collaborare al Premio fatto dall’associazione Scienza Società Scienza. Il premio è stato assegnato a Raffaella Mulas, matematica, con dottorato al Max Planck Institute for Mathematics in the Sciences.

L’assessore alle Pari Opportunità Rita Dedola, la Presidente della Commissione per le Pari Opportunità del Comune di Cagliari e le componenti e i componenti della Commissione tutti, riconoscono il valore della presenza dell’Istituzione che rappresentano a questa importante manifestazione e annoverano questo premio tra le azioni positive per la battaglia contro le discriminazioni di genere.

“Attraverso questo premio contribuiamo a dare legittimazione al principio di pari opportunità nelle professioni in campo scientifico – dichiara l’Assessore Dedola – e crediamo che il connubio donne, scienze e giovani sia un importante concetto con cui fare breccia e allontanare il pregiudizio culturale che ha portato a credere per troppo tempo che la scienza e la tecnica fossero un ambito difficile da conquistare per l’universo femminile”.

“L’azione della nostra amministrazione e orientata a perseguire obiettivi inclusivi e collaborativi tra le varie istituzioni – commenta la presidente della Commissione per le Pari Opportunità Stefania Loi – la neo premiata è una giovane donna che porterà sempre Cagliari e la Sardegna nel mondo, ovunque il suo lavoro e le sue ricerche la porteranno, abbiamo bisogno di esempi come questi, ed e importante che le Istituzioni lo riconoscano”.

Dopo le date cagliaritane, la manifestazione si sposterà a Oristano, Siniscola, Iglesias, Isili e Nuoro, dove sono previsti due eventi speciali. La chiusura è fissata per il 27 novembre in occasione della Notte dei Ricercatori.

Tutte le informazioni su: www.festivalscienzacagliari.it Facebook: FestivalScienza Cagliari