Ecosistema Urbano 2020: Cagliari sale fino al trentaduesimo posto

Dalla quarantacinquesima posizione alla trentaduesima: un bel salto in avanti per Cagliari che ha scalato la classifica di “Ecosistema Urbano 2020”

di Antonio Tore

Il report annuale sulle performance ambientali dei capoluoghi italiani stilato da Legambiente in collaborazione con Ambiente Italia e Il Sola 24 ore, fa salire Cagliari, grazie, anche, al miglioramento percentuale della raccolta differenziata.

Rispetto alla graduatoria del 2019, infatti, il capoluogo sardo è riuscito a migliorare ulteriormente puntando soprattutto sulla raccolta differenziata e sul miglioramento delle performance del trasporto pubblico.

Una città che vuole riscoprirsi sempre più green e che, nonostante le difficoltà legate alla diffusione del Covid-19, ha tentato di mantenere alti gli standard. Rispecchiando il trend positivo dell’intera Isola che riesce a piazzare tre capoluoghi di provincia su quattro nella fascia superiore della classifica generale che comprende i centoquattro capoluoghi di provincia italiani.

Trento, Mantova, Pordenone, Bolzano e Reggio Emilia guidano la classifica dei capoluoghi italiani, ma Cagliari può vantare un ottimo salto in avanti che fa ben sperare per il futuro.

Soddisfatta l’Amministrazione comunale che punta dritta ad un nuovo traguardo per avvicinarsi il più possibile alle prime della classe. Tra le misure adottate e la collaborazione dei cittadini, l’obiettivo può essere alla portata del capoluogo sardo che nel giro di pochi anni ha fatto passi da gigante nei dati per il miglioramento della situazione ambientale e, di conseguenza, per il maggior benessere dei suoi cittadini.