Cagliari: Sequestrati 200 kg di fuochi d’artificio, denunciato un giovane di 27 anni.

 Il fenomeno é particolarmente sotto controllo  in questo periodo di festività che non cessa neanche durante  questa emergenza sanitaria

Redazione

La polizia  di Cagliari continua a effettuare controlli a tappeto in tutto il territorio cittadino e della Provincia, anche al fine di prevenire e contrastare non solo la commissione dei reati predatori ma anche le attività illecite di commercio e detenzione illegale di fuochi pirotecnici. Il fenomeno é particolarmente sotto controllo  in questo periodo di festività che non cessa neanche durante  questa emergenza sanitaria.

Dopo il blitz di pochi giorni fa nel quartiere “Is Mirrionis”, dove gli investigatori della Squadra Mobile avevano sequestrato 146 kg di fuochi artificiali di produzione artigianale, di elevata micidialità e privi di qualsiasi certificazione, ancora una volta i Falchi della Squadra Mobile, dopo un’intensa attività investigativa di concerto con l’Autorità Giudiziaria, hanno sequestrato altri 10 colli contenenti 200 kg di fuochi d’artificio di vario tipo e genere. I colli, spediti illegalmente, privi di qualsiasi certificazione sul contenuto, mettendo anche a rischio l’incolumità di coloro che lavorano nell’ambito delle spedizioni, erano stati stoccati in un magazzino di una ditta di spedizioni a Elmas ed erano in attesa di essere ritirati. Alcuni di questi avevano l’etichetta contraffatta. Il destinatario del materiale, un giovane di 27 anni, è stato denunciato per detenzione illegale di materiale esplodente.​

Per la rimozione sicura del materiale esplodente sono intervenuti sul posto gli esperti del Nucleo Artificieri della Questura, che avranno il compito di distruggere i “botti” in tutta sicurezza.​

Cliccate per  il video

www.poliziadistato.it/pressarea/Share/link/872f208a-48e6-11eb-ae50-736d736f6674