Cagliari: il Comune spiega come migliorare la raccolta indifferenziata

redazione

Con l’avvio della nuova tariffa puntuale si avranno novità soprattutto riguardo la frazione del secco indifferenziato. L’Amministrazione Comune ha predisposto alcune indicazioni circa il corretto conferimento.

Queste poche regole aiuteranno i cittadini a differenziare meglio le diverse frazioni ed evitare che vi siano errori.

Per esempio, il cartone della pizza, ripulito dai residui di cibo, va nella carta (mastello giallo).

Altri esempi: lampadine, tubi al neon e ceramiche vanno nel secco indifferenziato.

La plastica, anche se non perfettamente pulita, purché priva di grossi residui di cibo, va smaltita ugualmente nell’apposito mastello della plastica.

Anche la busta per raccogliere il secco deve essere trasparente o comunque consentire di intravedere il contenuto.

Per tutti gli approfondimenti, gli utenti potranno consultare l’Ecobolario messo a disposizione sul sito dedicato alla raccolta differenziata.

Vademecum Secco