Selargius: pronto il nuovo Ecocentro di Su Pezzu Mannu

 

Il nuovo impianto   riqualifica un’area di Su Pezzu Mannu  dove esisteva un abuso edilizio  e  offre  un servizio  fondamentale soprattutto  per Is Corrias e Su Planu

Redazione

Il taglio del nastro si avvicina: entro un mese Selargius avrà un nuovo ecocentro di proprietà comunale.

“Abbiamo raggiunto un doppio risultato”, sottolinea con orgoglio il sindaco Gigi Concu. “Siamo partiti da una situazione di degrado e illegalità dovuta a un abuso edilizio da parte del privato, arrivando a riqualificare un’area importante del nostro territorio che oggi ci consente di offrire un servizio aggiuntivo e fondamentale per​ la collettività”.​

Alle spalle un investimento complessivo di 282 mila euro (57 mila messi a disposizione dall’amministrazione comunale, gli altri finanziati dalla Regione) e un lungo iter, iniziato nel 2014: con l’accertamento di un abuso edilizio costituito dalla realizzazione di tre capannoni industriali e di un blocco uffici annessi. Tutto concentrato nell’area che un tempo ospitava pertinenze di un impianto per la lavorazione del calcestruzzo, diventata di proprietà comunale​ a marzo dello stesso anno e oggi pronta a nuova vita.

Millecinquecento metri quadrati circa lungo la 554, all’altezza dello svincolo per la strada statale 131, con macchinari all’avanguardia, ambiente moderno, e spazi appositi dedicati a plastica, legno, metallo, abbigliamento, carta, cartone, rifiuti ingombranti e urbani pericolosi, sfalci, potature, oli esausti e apparecchiature elettriche.​

“Il nuovo ecocentro consentirà una migliore accessibilità al servizio da parte dei cittadini, soprattutto dei residenti di Su Planu, Is Corrias e Su Pezzu Mannu, andando a rispondere meglio alle loro esigenze, in considerazione anche della vastità dell’estensione del territorio comunale”, evidenzia il sindaco. “Contemporaneamente ci consentirà di alleggerire il lavoro del centro di raccolta già presente nell’area industriale, difficilmente raggiungibile dagli abitanti dei rioni periferici rispetto al centro abitato, e di contrastare i fenomeni di degrado legati all’abbandono dei rifiuti nelle aree pubbliche”.​

Dopo l’approvazione del regolamento, nell’ultima seduta di Consiglio di ieri, l’iter è concluso. “Adesso bisognerà attendere giusto il tempo necessario per la pubblicazione della delibera e il nuovo ecocentro sarà finalmente aperto alla cittadinanza”, annuncia il primo cittadino. “È un ulteriore passo avanti nel cammino di riqualificazione e valorizzazione del nascente quartiere di Su Pezzu Mannu, inserito in un Piano di risanamento che inizia a dare forma a questa parte del nostro territorio che sembra attirare sempre più interesse da parte dei privati. E dove i lavori per la realizzazione della strada di collegamento con il Policlinico, per quanto riguarda la parte di nostra competenza, procedono spediti”.