Stop all’invasione nelle seconde case: Solinas firma l’ordinanza

redazione

Dopo alcuni giorni di dibattiti in Consiglio Regionale e la pressione della popolazione, sfociata anche in raccolte di migliaia di firme online, il Presidente della Regione Solinas ha finalmente firmato l’ordinanza con cui viene vietato l’ingresso in Sardegna ai non residenti se non per i casi più volte richiamati dai vari DPCM che si sono succeduti da un anno a questa parte.

Sono consentiti gli ingressi, quindi, solamente per motivi di lavoro, situazioni di necessità e/o indifferibilità documentata ovvero per motivi di salute e, comunque, secondo le prescrizioni di cui all’ordinanza n. 5 del 2021.

Viene demandato agli armatori e vettori il controllo della iscrizione dei passeggeri sul portale di Sardegna Sicura, della documentazione e l’eventuale diniego di imbarco di coloro che ne sono privi.

A supporto del personale sanitario dell’ATS sono stati mobilitati i dipendenti del Corpo Forestale e ambientale, mentre i Sindaci potranno utilizzare per lo stesso scopo la Polizia locale e le Compagnie Barracellari.

L’ordinanza sarà in vigore dal 23 marzo fino al 6 aprile 2021.