Spezia-Cagliari 2-1: serie B sempre più vicina

Il Cagliari si gioca una buona fetta di salvezza nello scontro con lo Spezia, lontano 4 punti dai rossoblù. La squadra dà l’impressione di  comandare il gioco, ma un errore gravissimo di Klavan spiana la strada allo Spezia. Serie B sempre più vicina

di Antonio Tore

L’allenatore Semplici, archiviata con qualche amarezza la partita contro la Juventus, recupera Pavoletti, Klavan e Lykogiannis.

Buona azione del Cagliari in avvio, con passaggi di prima da Nainggolan a Pavoletti, concluso con un tiro centrale Joao Pedro, deviato dal portiere Zoet dello Spezia.

All’11°, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Joao Pedro costringe il portiere a deviare nuovamente in angolo e, sul nuovo corner lo stesso brasiliano colpisce il pallone dal limite dell’area, sfiorando il palo.

Il primo tempo si trascina con continui rovesciamenti di fronte che, tuttavia, non provocano grossi pericoli alle reciproche difese.

Al 49° grave errore di Klavan che favorisce un passaggio per Piccoli il quale, con un tiro angolatissimo, porta in vantaggio lo Spezia.

Subito il gol, ci si aspetta una violenta reazione del Cagliari che, invece, sembra smarrirsi.

Nainggolan gira spesso lontano dalla punte e non sembra ancora il guerriero che tutti conoscono, commettendo anche diversi errori nei passaggi. Nandez tiene una posizione molto arretrata  e non spinge come suo solito sulla fascia.

Al 68° doppio cambio nella squadra rossoblù: escono Lykogiannis e Pavoletti  Simeone e Pereiro e Semplici sceglie di passare al 4-4-2.

In due minuti il Cagliari sfiora il pareggio: al 73° il Cagliari con un’azione caparbia di Simeone che manda il pallone verso  Pereiro il cui tiro a colpo sicuro viene respinto di piede da Zoet. L’azione successiva viene sviluppata da Joao Pedro che trova Simeone smarcato davanti alla porta spalancata, ma il numero 9 rossoblù sbaglia completamente la deviazione.

All’80° la frittata è fatta: Maggiore cicca un tiro dal fondo, ma il pallone prende una traiettoria beffarda che sorprende completamente Cragno.

All’84° un’azione confusa porta Pereiro a dimezzare lo svantaggio con una deviazione fortunosa che finisce in rete.

In pieno recupero Joao Pedro devia in rete, ma la posizione di fuorigioco di Simeone convince l’arbitro ad anullare il gol del pareggio.

Il Cagliari scivola sempre più nei bassifondi della classifica. Contro lo Spezia era una partita da vincere, ma la squadra non riesce ad esprimersi per quanto potrebbe.

Il campionato snocciola le giornate e i punti a disposizione sono sempre meno e il solco da colmare diventa sempre più ampio.