Nonostante le oltre 500.000 vaccinazioni, la Sardegna è tra le ultime Regioni

La Regione, con un comunicato stampa, pone in evidenza il  numero complessivo delle vaccinazioni, ma dal confronto con le altre regioni l’Isola scivola in coda

di Antonio Tore 

Poco dopo le ore 17 sul sito del Governo sono stati pubblicati i dati riguardanti le vaccinazioni effettuate nelle ultime 24 ore su tutto il territorio dell’Italia.

Dalla Regione si ostenta soddisfazione per l’84,7% raggiunto in Sardegna ma, esaminando le tabelle compilate dal Governo sulla base dei dati forniti da tutte le regioni, si evidenzia  che hanno fatto peggio solamente  la Basilicata, ferma all’84,4%, la Sicilia, che ha raggiunto l’81,1% e, sempre ultima, la Calabria con il 78,8%.

La Regione, comunque, con un comunicato stampa, ha dichiarato l’intenzione di accelerare sulle vaccinazioni delle persone fragili:

“Secondo gli ultimi dati, dei 77mila soggetti estremamente vulnerabili e con disabilità grave residenti in Sardegna, 45.660 hanno già ricevuto la prima dose e 14.553 anche la seconda. Nelle vaccinazioni per categoria, completate le immunizzazioni degli operatori sanitari (79.000 dosi) e degli ospiti delle RSA (17.446). Ultimate le prime inoculazioni per le forze dell’ordine (10.413 somministrazioni).

Dal 29 di aprile i soggetti estremamente vulnerabili, nati dal 1942 al 2004, in possesso di un’esenzione fra quelle indicate nell’elenco per patologia, disponibile sul portale regionale sardegnasalute.it, e i disabili gravi, come da legge 104 del 1992, possono aderire alla campagna di vaccinazione registrandosi sul portale vaccinocovid.sardegnasalute.it. In 24 ore dall’avvio alle adesioni sono stati 3.100 i soggetti fragili che si sono registrati sulla piattaforma regionale per le vaccinazioni.

Il portale delle adesioni continua a essere operativo anche per la registrazione libera di tutti i cittadini over60, mentre gli ultraottantenni che ancora non fossero stati vaccinati potranno richiedere la somministrazione del vaccino anche attraverso una email a prenotazionevaccini.over80@atssardegna.it, indicando nome, cognome, codice fiscale, recapito telefonico e comune di residenza o domicilio.

I cittadini allettati possono richiedere la somministrazione del vaccino a domicilio al proprio medico di famiglia o indicando questa necessità all’atto della registrazione sul portale delle adesioni, mentre i pazienti con patologie in cura nei centri dell’Isola continueranno a essere contattati direttamente dalle strutture sanitarie che li hanno in carico o in occasione di specifiche giornate di vaccinazione. Tutte le informazioni sulle modalità della campagna di vaccinazione nell’Isole e faq sono disponibili ai cittadini nella sezione dedicata sul portale della Regione sardegnasalute.it”.