Sospensione e ripresa dei versamenti contributivi all’INPS degli organismi sportivi

Le istruzioni operative dell’INPS fornite con un messaggio di chiarimento che fa seguito ad un circolare del mese di febbraio scorso

redazione

Con la circolare 5 febbraio 2021, n. 16 l’INPS ha fornito le indicazioni sulla sospensione degli adempimenti e dei versamenti contributivi previdenziali e assistenziali, prevista dalla legge di bilancio 2021 per le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva e le associazioni e società sportive.

La sospensione riguarda i termini degli adempimenti e dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria in scadenza dal 1° gennaio 2021 al 28 febbraio 2021.

Gli adempimenti e i versamenti dei contributi (compresi quelli relativi alla quota a carico dei lavoratori) sospesi dovranno essere effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, in unica soluzione entro il 30 maggio 2021. La ripresa dei versamenti potrà avvenire anche mediante rateizzazione, fino a un massimo di 24 rate mensili di pari importo, senza applicazione di sanzioni e interessi, con il versamento della prima rata entro lo stesso termine del 30 maggio 2021.

Il messaggio 10 maggio 2021, n. 1860 fornisce, alle aziende con dipendenti e alle aziende committenti obbligate al versamento dei contributi alla Gestione Separata, le istruzioni operative sia per la sospensione sia per la ripresa dei versamenti contributivi.

Circolare_numero_16_del_05-02-2021

Messaggio_numero_1860_del_10-05-2021