Iniziano a Nuoro le celebrazioni per il 150° anniversario della nascita di Grazia Deledda

redazione

Il 27 settembre sarà presentato presso la sala consiliare del Comune di Nuoro un francobollo celebrativo i occasione dell’anniversario della nascita di Grazia Deledda.

Nella stessa occasione si terrà, il giorno 28 settembre, una giornata dedicata alle donne afgane per far emergere l’attualità del messaggio della grande scrittrice sarda.

Le celebrazioni per il 150esimo anniversario della nascita di Grazia Deledda, organizzato dal comitato istituzionale composto da La Provincia e il Comune di Nuoro, il MAN, UniNuoro e la Fondazione di Sardegna, entreranno poi nel vivo martedì 28 con un tributo al coraggio delle donne afgane dal titolo “Grazia Deledda, una donna che non mise limiti alle donne”, che si terrà nell’aula magna dell’Istituto Scolastico Ciusa.

La giornata sarà l’occasione per far emergere non solo la grandezza della scrittrice sarda, unica italiana ad aver vinto il Premio Nobel per la letteratura, ma anche l’attualità del suo messaggio di indipendenza della donna rispetto alle convenzioni sociali, testimoniato dalla sua vita, dalle sue scelte personali e dall’anima dei personaggi femminili nei suoi romanzi.

Un messaggio di straordinaria modernità che nel corso dell’evento del 28 settembre, data della nascita della scrittrice sarda secondo gli archivi del Comune di Nuoro, riecheggerà in un alternarsi di performance artistiche, musicali e letterarie, testimonianze legate al mondo del giornalismo e saluti delle autorità istituzionali, tra le quali il Presidente della Regione Christian Solinas, il presidente della Fondazione di Sardegna Antonello Cabras, il sindaco di Nuoro Andrea Soddu, l’amministratore della Provincia Costantino Tidu, i Magnifici Rettori dei due Atenei della Sardegna: Francesco Mola (Cagliari) e Gavino Mariotti (Sassari).

Tra gli interventi in programma, tra gli altri, si segnalano quelli degli artisti Piero Marras e Gavino Murgia, e il contributo delle giornaliste Mariangela Pira e Farian Sabahi.

L’evento sarà trasmesso in streaming e sul digitale terrestre da Tele Sardegna e Matex.