Dal 18 al 20 ottobre 2021 a Cagliari l’Assemblea Nazionale di Lady Chef

redazione

Sarà un’occasione di confronto molto gradita quella che l’Associazione Cuochi della sezione di Cagliari e Sud Sardegna ha organizzato tra il capoluogo sardo, Quartu Sant’Elena e Orroli dal 18 al 20 ottobre 2021 e che questa mattina, venerdì 15 ottobre 2021 è stata presentata alla MEM – Mediateca del Mediterraneo.

Ma sarà anche una vetrina importante per Cagliari che ospiterà 150 donne per l’appuntamento dell’Assemblea Nazionale di Lady Chef, nato da un’iniziativa dell’Associazione Cuochi di Cagliari e Sud Sardegna, con il supporto di primore design&comunicazione e il patrocinio del Comune di Cagliari, oltre che del Comune di Orroli e della Regione Sardegna.

Presenti alla conferenza stampa l’Assessora alla Cultura Maria Dolores Picciau e l’Assessore alle Attività Produttive e Turismo, Alessandro Sorgia che hanno accolto una rappresentanza isolana della Lady Chef, guidate dalla Presidentessa regionale, Cinzia Contu.

“Questo appuntamento – ha spiegato la co-organizzatrice Anna Pitzalis – arriva con un anno di ritardo rispetto al previsto a causa della pandemia, ma siamo felici che finalmente ci sia questa opportunità. E sarà un evento straordinario non solo dal punto di vista operativo ma anche culturale e territoriale. Saranno tre giorni di lavoro che metteranno insieme esperienze diverse e momenti di confronto”.

Il Bastione di Saint Remy con la sua Passeggiata coperta saranno lo scenario ideale della prima giornata dei lavori che hanno suscitato subito grande interesse nell’Amministrazione cagliaritana.

“Un progetto interessante che abbiamo sposato con grande entusiasmo – la conferma di Dolores Picciau – perché si poteva declinare su diverse iniziative. Ci saranno la valorizzazione delle tradizioni culinarie, con i piatti tipici che toccano diverse zone della Sardegna, la Santa Messa, un pranzo di beneficenza e un momento di valorizzazione del centro storico della nostra città”.

Soddisfatto e pronto a dare il suo supporto anche l’Assessore Alessandro Sorgia. “Non ci hanno messo molto a convincermi della bontà di questo progetto che porterà a Cagliari centocinquanta donne provenienti da tutta Italia. Sono certo che apprezzeranno le nostre bellezze e che saranno le testimonial della Sardegna nelle loro regioni”.

Presente alla conferenza anche l’Assessore comunale alle Politiche per la Mobilità, Alessio Mereu, che è stato uno dei primi a credere all’iniziativa, creando un contatto tra l’Amministrazione cittadina e gli organizzatori dell’evento.