L’iter è concluso: Selargius è pronta a ospitare l’Agenzia Spaziale Italiana

redazione

L’iter è concluso: con la firma dell’accordo economico Selargius apre ufficialmente le porte all’Agenzia Spaziale Italiana. “Adesso possiamo finalmente dire con orgoglio che il nostro territorio comunale è pronto ad accogliere l’unica sede sarda dell’ASI e la terza italiana”, spiega il sindaco Gigi Concu.

I riflettori sono puntati sull’area di Cuccuru Angius, dove la scommessa dell’Amministrazione comunale – e gli investimenti milionari susseguiti nel tempo – hanno permesso di porre le basi per la creazione di un polo scientifico di rilievo internazionale che, grazie alla convenzione appena siglata, consentirà a Selargius e più in generale a tutta l’Isola di diventare un punto di riferimento mondiale.

“Parliamo di attività di ricerca nel campo dell’esplorazione spaziale umana e robotica, svolta dagli scienziati dell’ASI in collaborazione con le Università e la comunità scientifica presso il  “Sardinia Deep Space Antenna Research Center”, che come da convenzione abbiamo deciso di concedere in comodato gratuito all’ASI”, sottolinea il primo cittadino.

Selargius ospiterà così una nuova prestigiosa sede pronta ad aggiungersi a quella di Matera e alla base centrale di Roma: “Un’opportunità imperdibile per tutti noi, che certamente avrà anche importanti ricadute occupazionali sul nostro territorio, oltre all’evidente prestigio di cui non possiamo che essere orgogliosi”.

Nel dettaglio: così come scritto nel documento appena firmato da entrambe le parti, il Comune si impegna a concedere – in comodato gratuito – all’Agenzia Spaziale Italiana l’edificio denominato “Centro di formazione”, a seguito dell’adeguamento alle necessità logistiche della stessa, da destinare a sede dell’Agenzia Spaziale Italiana denominata Sardinia Deep Space Antenna Research Center. Il tutto da realizzarsi attraverso una serie di lavori complementari il cui costo complessivo l’ASI restituirà una volta ultimate le opere.

Entro l’estate gli scienziati dell’Agenzia Spaziale dovrebbero prendere posto nella base selargina, andando così ad affiancare i colleghi dell’Istituto Nazionale di Astrofisica che già da tempo operano nell’area di Cuccuru Angius. Un altro importante traguardo raggiunto da Selargius e dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Concu.