Echi lontani, domenica spettacolo di teatro musicale con il Dramatodia ensemble

Echi lontani, domenica a Cagliari appuntamento con il Dramatodia ensemble che presenta La barca di Venetia per Padova. Lo spettacolo di teatro musicale proporrà il viaggio di una serie variopinta di personaggi tra i due centri della Serenissima Repubblica

redazione

Domenica 21 novembre a Cagliari il festival dedicato alla musica antica Echi lontani prosegue con uno spettacolo di teatro musicale fantastico e ricco di sfarzo.

Alle 21,30 nella chiesa di Santa Maria del Monte arriva il Dramatodia ensemble, diretto da Alberto Allegrezza, che proporrà La barca di Venetia per Padova.

La Barca di Venetia per Padova, pubblicata a Venezia nel 1605 per i tipi di Ricciardo Amadino, costituisce la settima silloge a stampa di musica profana di Adriano Banchieri, monaco olivetano del convento bolognese di San Michele in Bosco, compositore e teorico musicale fra i più illustri del primo Seicento, fra le sue opere ascrivibili al genere della commedia madrigalesca la Barca spicca per la ricca cornice narrativa nella quale sono incastonati i diversi brani.

La musica dà voce ad una variopinta serie di personaggi riuniti in un immaginario viaggio fluviale fra i due centri principali della Serenissima Repubblica. Banchieri ambienta la sua commedia su uno di quei burchielli che nei primi anni del Seicento navigavano attraverso il Brenta trasportando ogni genere di passeggeri: mercanti, cortigiane, studenti, ebrei, forestieri. Di questi caratteri Banchieri offre una vivida rappresentazione musicale che si esprime nelle forme più varie.

Biglietto: intero 7 euro, ridotto (diversamente abili, studenti, under 14 e over 65) 5 euro.

Per prenotazioni: 347 4384788 o biglietteria@echilontani.org.

Informazioniwww.echilontani.org; Fb: Echi lontani- Cagliari; Instagram: Echi lontani.

Echi lontani è realizzato dietro la direzione artistica di Dario Luisi, ed è tra i membri del network Rema, la rete europea della musica antica, nata con lo scopo di favorire lo scambio di conoscenze, informazioni e collaborazioni tra istituzioni e festiva nel campo della musica antica.

Con il contributo di: Regione autonoma della Sardegna, Comune di Cagliari, Fondazione di Sardegna. In collaborazione con: Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto”, Ordine dei cavalieri di Malta, Ghetto.

 L’ensemble Dramatodía. La compagnia Dramatodía deve il suo nome (dal greco “canto rappresentativo”) agli Intermedi sopra l’Aurora ingannata composti da Girolamo Giacobbi nel 1605, che costituirono il primo esempio di teatro musicale in area Bolognese. L’ensemble, fondato da Alberto Allegrezza, è nato con l’intento di riproporre in scena il repertorio teatrale dei comici del Cinque e Seicento e di esplorare la produzione musicale sorta per arricchirne le rappresentazioni. Gli allestimenti vengono realizzati grazie ad uno studio sulle modalità rappresentative tardo rinascimentali e alla realizzazione di costumi ispirati all’iconografia coeva. Nel 2016 ha debuttato in chiusura del festival Trento Musica Antica, con la partecipazione di Enrico Bonavera, neIl giocondo e florido convito, una fantasmagoria teatrale per una festa di Carnevale a Bologna nel 1600 con testi di Giulio Cesare Croce e musiche di Orazio Vecchi e Adriano Banchieri.

Nel 2017 per l’apertura del festival Antiqua/Bolzano Festival Bozen ha presentato un nuovo spettacolo intitolato Diversi linguaggi, viaggio musicale nell’Europa del XVI secolo. Nel 2018 si è esibita con la Barca di Venezia per Padova nel teatro barocco di Valtice, in Repubblica Ceca per il festival Concentus Moraviae, a Romano Canavese e a Vercelli per il festival Antiqua 2018, a Genova per il festival La Voce e il Tempo e a Urbino per la cinquantesima edizione del festival Urbino Musica Antica, con notevole successo di pubblico e di critica. Nel 2019 ha debuttato al Museo Internazionale della Musica di Bologna con il nuovo spettacolo intitolato Trattenimenti da Villa, dedicato alle raccolte madrigalesche Trattenimenti da Villa e Vivezze di Flora e Primavera di Adriano Banchieri con testi desunti dalla raccolta I freschi della Villa di Giulio Cesare Croce. La compagnia ha inoltre preso parte alla riproposizione de Gli Intermedi della Pellegrina organizzati dal Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, che sono andati in scena nel Giardino di Boboli – Palazzo Pitti (Firenze), con la regia di Valentino Villa e la direzione del maestro Federico Maria Sardelli. Dello spettacolo è stato realizzato il DVD per Dynamic. Da alcuni anni la compagnia Dramatodía, ha dato inizio ad un progetto che mira alla riscoperta e alla registrazione integrale della produzione profana di Adriano Banchieri (1568- 1634), di Orazio Vecchi (1550-1605) e di Giulio Cesare Croce (1550-1609).