Il Cagliari rimonta due volte: finisce 2-2 col Sassuolo

I rossoblù cercavano la vittoria fuori casa per dare una scossa alla classifica, ma devono rimontare due volte il vantaggio del Sassuolo. Spettacolare rete del pareggio di Keità

di Antonio Tore

Dopo quattro ko consecutivi in trasferta, arriva un pareggio in casa del Sassuolo con qualche rimpianto per non essere riusciti a ottenere i tre punti.

Mazzarri imposta una partita accorta, ma pronta nelle ripartenze con un Nandez ancora protagonista, nonostante i viaggi aerei intercontinentali.

Il Sassuolo tiene il pallino del gioco, ma sbatte due volte su super Cragno: nel primo tempo paratona su tiro di Frattesi e nel secondo tempo su Defrel, salvando il pareggio.

Buona nuova prova di Bellanova, schierato a protezione di Zappa (sempre insicuro nella fase difensiva) e autore di una fortissima mezza rovesciata neutralizzata da Consigli, portiere del Sassuolo.

Sull’altra fascia, solita partita di Lykogiannis, col freno a mano tirato nella fase di spinta e autore di un fallo da rigore evitabile che poteva costar caro al Cagliari.

Il centrocampo rossoblù ha accusato spesso una situazione di inferiorità numerica con Marin e Grassi costretti dal neroverdi più a difendere che a proporre gioco e sorpresi più volte con infilate centrali che hanno creato difficoltà alla difesa.

Per fortuna, il Cagliari, per due volte ha reagito immediatamente ai gol subiti e ha costretto, nel giro di pochissimi minuti, il Sassuolo a subire la pressione segnando due gol che hanno riportato i rossoblù al pareggio.

Nella fase finale il Cagliari ha provato a spingere per arrivare alla vittoria e, in effetti, sembrava avere più freschezza del Sassuolo, ma il risultato non è cambiato.

Che dire di Keità e Joao Pedro?  Il primo ha segnato una rete, di cui si parlerà a lungo, con una mezza rovesciata su un lancio al pennello di Nandez e il capitano con il suo ottavo gol, segnato con  un rigore che si era procurato con atterramento al centro dell’area.

Il Cagliari ha bisogno dei loro gol per risalire la china e la prima occasione sarà sicuramente la prossima gara interna con la Salernitana.