Al Pattinodromo di Cagliari 4 giorni di sport con “Weekend paralimpico”

Tra il 25 e il 28 novembre, 620 studenti di tutta l’Area vasta. L’assessore Floris: “Cagliari conferma il proprio sostegno alle federazioni, alle associazioni e alle scuole”

di Antonio Tore

Sarà per il sole, l’aria buona, il buon cibo o semplicemente l’accoglienza che gli abitanti riservano a tutti i visitatori. Sta di fatto, però, che “Cagliari è diventata una delle mete più ambite a livello internazionale per ospitare eventi e promuovere l’attività sportiva”. Si intitola “Weekend paralimpico” la quattro giorni del Pattinodromo di via Degli Sport che tra il 25 e il 28 novembre 2021 vedrà impegnati 620 giovanissimi atleti delle scuole dell’area vasta.

A dar loro il benvenuto l’assessore allo Sport Andrea Floris. “Lo sport è importante per tutti. È importante perché fa bene alla salute, perché permette di conoscere e di fare amicizia con gli altri. Lo sport è importante perché può diventare una passione, perfino una professione. Fare sport è un diritto delle persone: è scritto anche nella Convenzione ONU”, ha commentato stamani il rappresentante della Giunta Truzzu.

“Per tutti questi motivi – ha concluso l’assessore – l’Amministrazione comunale di Cagliari conferma il proprio sostegno alle federazioni, alle associazioni e alle scuole e sta portando avanti ogni iniziativa per favorire sport e attività motoria in generale, in particolare per i più giovani”.

Di oggi la presentazione alla Scuola elementare di via Garavetti. “Alla manifestazione – ha spiegato Cristina Sanna, presidente CIP – Comitato Italiano Paralimpico Sardegna – parteciperanno 8 federazioni nazionali, scuole, appassionati e sport pronti misurarsi nella scherma, tennis, tennis tavolo, badminton, ciclismo, calcio balilla e atletica”.

Prime gare dunque già domani, venerdì 25 novembre 2021. A dare il benvenuto i campioni paralimpici, del calibro di Rossana Pasquino, atleta beneventana che in Giappone, in squadra anche con Bebe Vio, ha sfiorato la semifinale nella scherma. Tempestata dalle domande dei bambini della scuola, “Voi siete il futuro di questo Paese”, ha detto la medaglia d’oro nella sciabola a Los Angeles 1984, professoressa universitaria alla Facoltà di Ingegneria della Federico II di Napoli. “Lo sport è inclusione, rispetto, fa star bene corpo e mente imparando a non mollare mai”.

Al Palazzetto dello Sport immediatamente adiacenti al Pattinodromo di via Degli Sport, in contemporanea con “Weekend paralimpico”, si svolgono i Campionati Italiani di scherma under 23.

Alla conferenza stampa sono inoltre intervenuti, il delegato regionale della FIS Gianmarco Tavolacci, il dirigente federale FIS e delegato CIP provinciale di Cagliari, Maurizio Fuccaro, la dirigente scolastica, Alessandra Cocco, Direzione didattica Giovanni Lilliu.