Biglietto ridotto per le visite ai beni culturali a Cagliari

redazione

E’ stato approvato nei giorni scorsi, nell’ambito del più ampio accordo di collaborazione tra l’Università degli Studi di Cagliari e il Comune di Cagliari, un accordo di reciproca scontistica e promozione, in particolare con il Centro Servizi di Ateneo – Hortus Botanicus Karalitanus – HBK dell’Ateneo con il quale i due enti si impegnano a incentivare le visite attraverso una riduzione reciproca del biglietto d’ingresso.

L’intesa tra i due enti consente di applicare uno speciale sconto a tutti coloro che si recano in una biglietteria con un biglietto già acquistato nell’altro ente: l’accordo siglato con l’Orto Botanico riguarda i Musei Civici e i beni culturali di competenza del Servizio Cultura del Comune di Cagliari, come la Passeggiata Coperta, la Galleria dello Sperone, l’Anfiteatro Romano e la Grotta della vipera (oggi esteso alla Torre dell’Elefante).

Nel dettaglio quindi, partendo dall’Orto Botanico, sarà possibile usufruire della tariffa ridotta per visitare la Galleria Comunale d’Arte, il Museo di arte Siamese Stefano Cardu, la Passeggiata Coperta e la Galleria dello Sperone, l’Anfiteatro Romano e la Grotta della Vipera e godere dello sconto del 20% per la visita alle mostre temporanee allestite al Palazzo di Città.

Partendo invece da uno dei beni culturali del Comune, saranno queste le tariffe applicabili dal lato dell’Orto Botanico: due euro per l’ingresso al polmone verde dell’Università, tre euro per l’ingresso e la visita guidata, quattro euro per un ingresso che comprendere anche la visita guidata al Museo Botanico Karalitano, cinque per l’ingresso e la visita guidata – oltre che all’Orto – anche al Museo Botanico Karalitano e alla Banca del Germoplasma della Sardegna.

Si tratta di una prima attività di collaborazione, in attesa di definire, con separata convenzione da far approvare agli organi competenti, la procedura per una bigliettazione unica e integrata.