Cagliari, al Palazzo di Città in mostra 160 opere pittoriche dell’artista Gastone Biggi

L’assessora Maria Dolores Picciau: “Preziosa opportunità per dare a Cagliari un respiro internazionale con la riscoperta di uno dei grandi Maestri dell’arte contemporanea”

di Antonio Tore

Apre al pubblico sabato 4 dicembre 2021 nella cornice del quattrocentesco Palazzo di Città, la restrospettiva “Il canto sospeso della pittura”, dell’artista Gastone Biggi. Spinta dall’assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari guidato da Maria Dolores Picciau, si arricchisce la programmazione dei Musei Civici.

“Una mostra importante e significativa. Raccoglie 160 opere pittoriche, sapiente curata dallo storico dell’arte Claudio Cerritelli, col contributo di Giorgio Kiaris, della Fondazione Biggi: servirà a dare il giusto tributo a questo eclettico artista contemporaneo che ha avuto legami profondi con la Sardegna e Cagliari”.

A parlare l’assessora Picciau. “Data la molteplicità degli apporti culturali di Biggi – ha aggiunto – è una preziosa opportunità per dare a Cagliari un respiro internazionale con la riscoperta di uno dei grandi Maestri dell’arte contemporanea”.

Sui 4 piani del Palazzo di Città, l’esposizione “copre un arco cronologico che va dalla fine degli anni ’50 al 2014 e ripercorre i momenti dell’evoluzione artistica e tecnica del Maestro”, ha spiegato Claudio Cerritelli. Il pittore, scomparso il 29 settembre del 2014, è stato anche poeta, musicologo, scrittore, saggista e la sua molteplicità culturale è ciò che contraddistingue la sua produzione artistica che ha attraversato il Novecento fino ad arrivare nel nuovo Millennio come prezioso testimone di un secolo di storia tra i più mutevoli e pregni di avvenimenti dell’esistenza umana. Nel suo percorso umano e artistico Gastone Biggi, che con la sua attività pittorica partecipava a numerose mostre personali in Italia e all’estero oltreché alle più importanti Biennali e Quadriennali, non ha mai interrotto fino al 1984 l’insegnamento di materie artistiche al Liceo Artistico di Roma, evidenziando l’intima necessità di insegnare l’amore per il sapere.

“Il canto sospeso della pittura – ha evidenziato Giorgio Kiaris – è la più ampia mostra antologica di Biggi realizzata sino ad oggi. C’è tutta la sua anima”.

A plaudire all’iniziativa anche il sindaco del Comune di Langhirano, Guiordano Bricoli, e l’assessore alla Cultura del Comune di Parma, Michele Guerra, questa mattina di venerdì 3 dicembre 2021 in videoconferenza all’incontro di presentazione dell’evento.

“Sarà possibile visitare la mostra sino al 28 febbraio 2022, dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18”, ha spiegato Antonella Delle Donne, dirigente Servizio Cultura.

Per garantire il contingentamento del pubblico, nel rispetto delle vigenti normative atte a prevenire la diffusione del Covid–19, è necessario esibire il green pass per le persone sopra i 12 anni. “Occorre però prenotare le visite guidate”. Basta accedere al sito dei Musei Civici di Cagliari: https://sistemamuseale.museicivicicagliari.it/prenotazione-palazzo-di-citta/ . Informazioni possono essere reperrite sul sul sito www.museicivicicagliari.it, in alternativa telefonare al 0706776482.