Selargius, opere pubbliche per 72 milioni

Il Comune di Selargius stanzia  72 milioni di euro: approvato il piano triennale delle opere pubbliche

redazione

Scuole, impianti sportivi, sicurezza del centro abitato e strade: per un totale di oltre 72 milioni di euro, suddivisi in tre anni. L’Amministrazione selargina mette sul tavolo il nuovo Piano triennale delle opere pubbliche 2022-‘24, approvato dalla Giunta.

“Si tratta di un Piano concreto, che ci consentirà di rispondere ancora una volta alle esigenze del territorio e dei nostri concittadini”, osserva il sindaco Gigi Concu. “Un programma che ci permetterà di portare a compimento alcuni interventi iniziato negli anni passati e di andare a realizzarne di nuovi, grazie ai quali proseguiremo con il nostro impegno finalizzato a dare un nuovo volto al centro abitato e ai quartieri periferici, andando a risolvere alcune criticità che si trascinano da decenni”, spiega il primo cittadino.

Si parte con i 5 milioni e centomila euro circa del primo anno, destinati al completamento degli interventi di adeguamento e messa in sicurezza della scuola elementare di via Roma; completamento opere idrauliche a protezione del centro abitato; completamento del parcheggio adiacente piazza Don Piras e delle opere di urbanizzazione della lottizzazione Tranzellida e del Campus della scienza e della tenacia. In programma anche il recupero conservativo della cappella del cimitero e la riqualificazione energetica del palazzo comunale.

“Si prosegue con gli oltre 21 milioni e mezzo riservati al secondo anno, che ci vedrà proseguire con la messa in sicurezza della scuola di via Machiavelli e gli interventi di ampliamento del nostro cimitero, per il quale abbiamo stanziato oltre 7 milioni”, anticipa il sindaco.

Nell’elenco anche l’accordo quadro per la manutenzione delle strade comunali; l’atteso intervento sullo svincolo di Is Pontis Paris, il completamento delle opere delle lottizzazioni Bia e Pauli; la ristrutturazione dei chioschi comunali e la realizzazione del Centro di aggregazione polifunzionale che nascerà a Su Planu.

Sino ad arrivare ai 46 milioni circa previsti per il terzo anno – il 2024 – con otto obiettivi:  manutenzione straordinaria delle chiese di San Lussorio e San Salvatore; riassetto idraulico Riu Nou, rifacimento dei collettori principali di smaltimento delle acque meteoriche delle aree del centro abitato, manutenzione strade rurali; ristrutturazione e completamento Campo di via della Resistenza; riqualificazione palestra di via Rossini e manutenzione straordinaria e adeguamento al pubblico spettacolo della palestra di via delle Begonie.