La Sardegna al salone del libro di Torino e Francoforte

Editoria Sarda: programmati interventi per la partecipazione delle opere edite in Sardegna al Salone del Libro di Torino e alla Buchmesse di Francoforte

redazione

Con l’obiettivo di promuovere e sostenere l’Editoria sarda nel territorio nazionale ed internazionale, l’Assessore della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Andrea Biancareddu, ha destinato 100 mila euro per l’anno 2022, che serviranno all’acquisizione dei servizi utili alla partecipazione della Regione alle manifestazioni di promozione dell’editoria al di fuori del territorio regionale come il Salone del Libro di Torino e quello di Frankfurter Buchmesse.

Particolare attenzione verrà riposto per il Salone internazionale del Libro di Torino, con l’acquisizione e l’allestimento degli spazi espositivi, l’ideazione e la progettazione del progetto culturale, della promozione e della realizzazione degli eventi collegati, incluse le attività di comunicazione e supporto.

“Il ruolo che il libro sardo riveste – sottolinea l’Assessore Biancareddu- appare ancora più significativo nell’era del digitale. Le opere edite nell’Isola continuano inoltre a svolgere un loro ruolo fondamentale per la diffusione, la conoscenza e la promozione delle peculiarità culturali, storiche, artistiche, linguistiche e letterarie della Sardegna. Per questo è basilare assicurare alta visibilità alla produzione editoriale, favorendo la partecipazione degli editori sardi a manifestazioni di alta caratura nazionale e internazionale”.

Al fine di garantire una promozione efficace, la Regione avrà un suo stand istituzionale all’interno della più importante manifestazione editoriale in Italia, il Salone del Libro, in programma a Torino dal 19 al 23 maggio prossimi.

La presenza della Regione consentirà di promuovere il libro sardo e, attraverso esso, il territorio, il paesaggio e le valenze culturali e ambientali e i prodotti dell’Isola, che diventano una valida proposta di un modello di vita altamente sostenibile e visibile da tutti, senza limiti né di spazio né di tempo, grazie anche alle nuove tecniche di comunicazione digitale.

In questa prospettiva verranno programmati poi gli eventi e le attività culturali che animeranno lo Stand Istituzionale, realizzati in collaborazione con le associazioni di categoria della filiera del libro sardo e con operatori del mondo culturale.

Al fine di ampliare poi le opportunità di promozione anche all’estero e di internazionalizzazione dell’editoria sarda, Biancareddu ha proposto la partecipazione della Regione Sardegna e delle aziende editrici sarde interessate, alla Frankfurter Buchmesse, in programma dal 19 al 23 ottobre prossimi.