Pinacoteca Sassari: una sala per Edina Altara

Una sala per Edina. Le collezioni della Pinacoteca di Sassari si arricchiscono di nuove opere di Edina Altara

redazione

Uno spazio esclusivo in Pinacoteca per la pittrice e illustratrice Edina Altara. Sabato 12 marzo 2022, alle 11.00, nei locali della Pinacoteca nazionale di Sassari, il Direttore della Direzione Regionale dei Musei della Sardegna, Luana Toniolo, e il Direttore della Pinacoteca, Maria Paola Dettori, inaugurano una sala del Museo interamente dedicata all’artista sassarese Edina Altara. All’interno dell’ex Collegio gesuitico del Canopoleno, in esposizione quindici opere concesse in comodato dall’Archivio Altara-Accornero di Sassari, che si aggiungono a quelle già presenti di Nettuno e allegoria della Terra e Nettuno, Nereidi e Tritoni, due specchi retro dipinti con temi mitologici e marini realizzati nel 1951 come arredo per la motonave Oceania, provenienti dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma.

Numerose le ceramiche esposte, con la trattazione dei soggetti, prevalentemente femminili, che consentono all’artista di concentrarsi sulla preziosità ed eleganza di abiti e figure, rimanendo fedele alla sua grande passione per la moda. In mostra anche una selezione di dipinti degli anni Cinquanta, due a tema religioso (Salomè con la testa del Battista e Creazione) e uno a tema popolare (Matrimonio a Oliena), oltre che due specchi che testimoniano la naturale propensione dell’artista a dar nuova vita agli oggetti attraverso l’estroso inserimento di carta, stoffe, passamanerie e fiori in metallo. Prenderà parte all’evento Federico Spano, pronipote dell’artista e fondatore dell’Archivio Altara-Accornero.

I posti sono limitati e pertanto è consigliata la prenotazione telefonica al numero +39 079 231560 o via mail all’indirizzo: drm-sar.pinacoteca.sassari@beniculturali.it. L’ingresso sarà consentito con esibizione del Green Pass rafforzato e del documento di identità. Sarà obbligatorio l’uso corretto della mascherina e del distanziamento durante tutta la visita.

Per ulteriori informazioni:

https://musei.sardegna.beniculturali.it/ https://www.facebook.com/DirezioneregionaleMuseiSardegna