Turismo: la Sardegna presente alla Fiera a Tel Aviv

redazione

Dopo la partecipazione al ‘Salone del turismo’ di Parigi, la Sardegna è volata a Tel Aviv per promuovere il suo prodotto turistico, proseguendo il programma di presenze nelle fiere internazionali. La prossima tappa sarà, dal prossimo 10 aprile, alla Bit di Milano”. Lo ha detto l’assessore reginale del Turismo, Gianni Chessa, in occasione dell’International mediterranean tourism market (Imtm), in programma a Tel Aviv ieri ed oggi.

Lo ‘spazio Sardegna’, di circa 100 mq, ospita quattro operatori, in rappresentanza delle categorie tour operator e strutture ricettive, e alcuni momenti di promozione enogastronomica. Nelle ultime edizioni hanno partecipato all’Imtm circa 1.800 espositori, in arrivo da 55 paesi, con la partecipazione di almeno 30.000 visitatori. Ieri, lo stand dell’Isola ha ricevuto la visita del ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, dell’amministratore delegato dell’Enit, Roberta Garibaldi, e del presidente della Camera di Commercio Israele-Italia, Ronni Benatoff.

“La fiera israeliana raccoglie il bacino del turismo mediterraneo-orientale e per l’Italia rappresenta un mercato interessante, che, prima della pandemia, valeva 109 milioni di euro – ha aggiunto l’assessore Chessa – La strategia promozionale della Regione per rilanciare la Sardegna nel mercato turistico internazionale contempla anche l’apertura verso nuovi mercati e le fiere sono un ottimo strumento per presentare le nostre bellezze ambientali, culturali, identitarie, enogastronomiche e archeologiche”.