Festival Echi lontani, sabato a Cagliari l’Offerta musicale di J. S. Bach con l’esemble L’Iride

L’Offerta musicale di Johann Sebastian Bach, sabato a Cagliari al centro del nuovo appuntamento con il festival Echi lontani. Sul palco ci sarà l’ensemble L’Iride

redazione

Sabato 21 maggio, a Cagliari, la XXVIII edizione del festival Echi lontani prosegue con una serata dedicata all’Offerta musicale di J. S. Bach, uno dei più alti vertici dell’intera storia della musica.

L’appuntamento è alle 20,30 nella chiesa di Santa Maria del Monte dove salirà sul palco l’ensemble L’Iride composto da Dario Luisi (Maestro di Concerto, Violino), Stefano Bet (Traversa), Maurizio Less  (Viola da gamba), Alessandro Urbano (Clavicembalo).

L’opera. Nel 1747 Johann Sebastian Bach si reca a Potsdam per incontrare Federico II di Prussia, abile stratega ma anche provetto flautista. In quell’occasione il sovrano, sotto invito dello stesso Bach, propone il tema “regio” chiedendone prima una realizzazione estemporanea in una Fuga a tre voci, eseguita dallo stesso Bach prontamente, e poi una a sei. A quest’ultima richiesta Bach avrebbe risposto che non tutti i temi si prestano per essere elaborati a tal guisa, utilizzando il tema “regio” solo in parte per una tale esecuzione estemporanea.

Nei giorni immediatamente successivi al suo rientro a Lipsia, il fatto di non essere riuscito a soddisfare una richiesta regale spinge Bach a comporre quella che diverrà una delle sue opere più leggendarie, anche perché legata al curioso episodio avvenuto alla corte di Federico.

Bach compone, quindi, non solo le due Fughe “comandate” a tre ed a sei voci (chiamati qui Ricercari), ma anche una grande Sonata in trio e alcuni Canoni non svelandone però la relativa soluzione, segno chiaro della stima “musicale” di Bach per il regnante. Il compositore riunisce poi il tutto in tre fascicoli, stampati in maniera alquanto ricca e corredati da un’ossequiosa dedica e facendone immediatamente dono al re. All’inizio dell’opera appare l’acrostico sulla parola RICERCAR: «Regis Iussu Cantio Et Reliqua Canonica Arte Risoluta», che significa: “Musica composta per ordine del Re, e altre cose, risolte con l’arte canonica”.

Biglietti: intero 7 euro, ridotto (diversamente abili, studenti, under 14 e over 65) 5 euro.

Prenotazioni: 347 4384788 o biglietteria@echilontani.org.

Informazioni: www.echilontani.org; Fb: Echi lontani- Cagliari; Instagram: Echi lontani.

Echi lontani è realizzato con il contributo di: Regione autonoma della Sardegna, Comune di Cagliari, Fondazione di Sardegna.

In collaborazione con: Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto”, Ordine dei cavalieri di Malta.

Con il patrocinio della Città metropolitana di Cagliari e del Conservatorio “G. P. da Palestrina”.

 

Ensemble L’Iride. Dopo più di trent’anni di concerti, dopo più di trenta anni di pensieri e di talvolta frustrazione legati allo stato della musica antica, dopo molti tentativi effettuati nel partecipare a nuovi gruppi e nel fondarne altrettanti, ecco infine la decisione di riunire intorno a me un gruppo ristretto ed intercambiabile di colleghi ed amici uniti da intenti, sogni e visioni condivise. L’IRIDE, con il suo originario doppio significato (iride = arcobaleno) e la sua stretta relazione tra colori e note musicali (I.Newton: “Opticks”, 1704) rappresenta al meglio lo sforzo dell’ensemble nel proporre e restituire all’uditore attento e curioso tutti gli aspetti e gli affetti relativi al testo musicale: una pletora di colori, un arcobaleno di sentimenti. (Dario Luisi)