Presentata “Svolta”, una app che monitora le abitudini di viaggio dei cagliaritani

L’Assessore Alessio Mereu alla presentazione di “Svolta”, l’app per il monitoraggio delle abitudini di viaggio dei cagliaritani

redazione

Avviato nel 2019 e bloccato all’inizio del 2020 a causa della pandemia, riprende vigore il programma “Svolta – Cagliari per una mobilità intelligente e sostenibile” che dopo una prima fase di raccolta dati, ha portato alla creazione di una apposita app, “Svoltiamo”.

I dettagli del progetto sono stati presentati oggi, mercoledì 25 maggio 2022, nell’aula magna della Facoltà di Ingegneria e Architettura dell’Università di Cagliari. All’incontro con la stampa ha partecipato l’Assessore alla Mobilità del Comune di Cagliari, Alessio Mereu che ha confermato l’adesione dell’Amministrazione all’iniziativa della quale la città è tra le capofila.

I dati raccolti tra gli oltre undicimila cagliaritani che avevano aderito a “Svolta” sono stati analizzati e sviluppati dai ricercatori del Crimm e hanno contribuito alla nascita dell’applicazione che consentirà, a partire dal mese di giugno 2022, di monitorare le abitudini di viaggio dei cittadini grazie all’uso dello smartphone.

Grazie all’applicazione “Svoltiamo” i cagliaritani potranno guadagnare punti per ogni chilometro effettuato con un mezzo di trasporto sostenibile e usufruire dei “Buoni mobilità” che potranno essere utilizzati nei servizi di mobilità alternativa al mezzo privato.

“Abbiamo ancora molte difficoltà – ha spiegato l’Assessore Alessio Mereu – nel convincere i cittadini che il futuro, se vogliamo far vivere i nostri figli e nipoti in una città più a misura d’uomo e meno inquinata, deve essere quello della mobilità alternativa. Soprattutto le biciclette che, in altre realtà d’Italia sono ormai di uso quotidiano. La ciclabilità è uno dei punti più importanti ma c’è ancora tanta strada da fare. Basti pensare che un Assessore di Bolzano, dove oggi l’80% dei cittadini, lavoratori o studenti, usa la bici come principale mezzo di trasporto, ha spiegato come ci siano voluti vent’anni per arrivare a questi risultati. Abbiamo, purtroppo a causa del lock-down, scoperto quanto sia bella Cagliari senza le macchina e ora dobbiamo fare in modo di farla diventare altrettanto bella spontaneamente”.

Presenti alla conferenza stampa il Pro Rettore vicario dell’Università di Cagliari, Gianni Fenu, il docente e responsabile scientifico del progetto, Italo Meloni e i ricercatori Crimm Eleonora Sottile e Francesco Piras.