Protocollo di intesa tra Comune di Cagliari ed Esercito in favore delle persone con gravi disabilità

redazione

Firmato nella mattina di oggi, tra la Città Metropolitana di Cagliari e il Comando Militare Esercito “Sardegna”, il protocollo di intesa che sancisce la collaborazione per la realizzazione di un servizio di accoglienza gratuito a favore di persone con disabilità gravi e gravissime, da svolgersi presso lo Stabilimento Balneare Militare “Poetto”.

L’accordo, siglato dal sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu e dal Comandante del Comando Militare Esercito “Sardegna”, Generale di Brigata Stefano Scanu, prevede la possibilità di accesso, senza oneri a carico dei partecipanti, presso lo stabilimento Balneare Militare “Poetto”, dei soggetti disabili e dei relativi caregiver, accompagnati da uno staff di personale specializzato, a cura dell’Assessorato delle Politiche Sociali, del Benessere e della Famiglia del comune di Cagliari.

”L’anno scorso, nella sperimentazione, abbiamo visto – il commento del Sindaco Truzzu – dei sorrisi di chi ha potuto fare un bagno al mare dopo decenni e quei sorrisi valgono tutto un mandato. Con questo protocollo realizziamo un sogno che avevamo fin dall’inizio del nostro mandato con l’Assessora Viviana Lantini. Grazie alla collaborazione con l’Esercito, permetteremo a tante persone in difficoltà di uscire di casa, di andare al mare e di godere di qualche ora di relax in tutta sicurezza”.

L’Esercito è al servizio dei cittadini, soprattutto di quelli più fragili e con maggiori difficoltà – ha dichiarato il Generale Scanu – L’intesa siglata stamane consente di ospitare all’interno dello stabilimento balneare dell’Esercito soggetti disabili e garantire loro la possibilità di trascorrere una giornata al mare in totale sicurezza. Una sinergia importante, che conferma lo stretto rapporto di collaborazione tra il comune di Cagliari e il Comando Militare Esercito “Sardegna” – ha così concluso il comandante.Il protocollo prevede la possibilità di fruire delle strutture dell’Esercito per tre giorni a settimana e, ha la durata di 3 anni con possibilità di rinnovo.